Torna all'elenco

Ripresa post pandemia: il coordinatore Cupla Rossi, ha incontrato il Ministro Stefani

Quale può essere il ruolo degli anziani nella ripartenza dalla pandemia?

Questa è la provocazione da cui è nato l’incontro tra il coordinatore del Comitato Unitario Pensionati Lavoro Autonomo (Cupla), il reggiano Gian Lauro Rossi, e il ministro per le disabilità Erika Stefani.

Il Comitato, a cui aderiscono i sindacati e le associazioni di anziani e pensionati di Lapam Confartigianato, Confagricoltura, Confcommercio, Cna, Coldiretti, Confesercenti, Casartigiani e Cia, forte della sua posizione di rappresentanza della categoria, è riuscito ad ottenere un incontro tempestivo con il Ministro, elemento assolutamente non scontato considerando il momento di estrema crisi.

Nell’incontro Gian Lauro Rossi ha posto all’attenzione del Ministro il documento Dopo pandemia, proposte del Cupla, che tra le altre idee prevede una proposta per la gestione della non autosufficienza, il coinvolgimento dei Cupla a livello regionale e l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente che coinvolga i ministeri competenti. Stefani ha mostrato una notevole attenzione rispetto a questi temi, assicurando che il suo ministero garantirà un impegno costante affinché le idee proposte possano trovare un’evoluzione positiva.

L’evento è stato molto importante per Cupla in quanto, dando l’immagine di un comitato compatto e coeso, ha posto le basi per un dialogo continuo e produttivo, che, come annunciato da Gian Lauro Rossi, proseguirà in futuro con altri incontri che vedranno protagonisti gli altri ministeri competenti.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This