Torna all'elenco

Reach 2018: pre registrazione entro il 31 maggio 2017

31 Maggio 2017

Reach 2018: pre-registrazione entro il 31 maggio 2017

Per usufruire dell’ultima scadenza di registrazione del 31 maggio 2018 è necessaria una pre-registrazione entro il 31 maggio 2017.

Le aziende che producono o importano per la prima volta sostanze non cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione in quantitativi tra 1 e 100 t/anno possono pre-registrare le proprie sostanze entro 6 mesi dalla prima fabbricazione/importazione e comunque non oltre il 31 maggio 2017.

Le imprese che non hanno pre-registrato entro il 31 maggio 2017 dovranno inviare un fascicolo di richiesta all’ECHA e registrare le proprie sostanze per avviare con la propria attività o procedere con attività esistente. Se fabbricate sostanze chimiche o le importate da paesi non appartenenti all'UE in quantitativi superiori a 1 tonnellata all'anno, potete essere soggetti ad obblighi di registrazione ai sensi di REACH.

Inoltre, se fabbricate o importate un prodotto (miscela, articolo), è possibile che questo contenga sostanze che devono essere registrate singolarmente. Se avete preregistrato delle sostanze che fabbricate o importate da paesi extra UE in quantitativi superiori a una tonnellata e inferiori a 100 tonnellate l'anno, e se tali sostanze non sono ancora state registrate, il termine di registrazione REACH del 31 maggio 2018 è applicabile al vostro caso.

Se non avete ancora preregistrato la vostra sostanza, è possibile una preregistrazione tardiva entro il 31 maggio 2017.

Che cos'è la registrazione REACH?

Il regolamento REACH impone ai fabbricanti o agli importatori di sostanze chimiche di valutare i pericoli e i rischi potenziali presentati dalla sostanza chimica, di definire le condizioni di uso sicuro e di documentare i risultati in un fascicolo di registrazione da inviare all’ECHA. L’obbligo riguarda la maggior parte delle sostanze (comprese quelle presenti nelle miscele) fabbricate o importate in quantità superiore a una tonnellata all’anno, ma sono previste alcune esenzioni che riguardano le sostanze il cui uso è disciplinato da altre normative, come ad esempio medicinali e biocidi nonché sostanze presenti in natura. La registrazione delle sostanze chimiche esistenti è stata gradualmente introdotta a partire dal 2010 e le sostanze più pericolose e usate in quantità maggiori sono già state registrate. Il prossimo e ultimo termine per la registrazione è il 31 maggio 2018 e si applica alle sostanze fabbricate o importate in quantità di 1-100 tonnellate all’anno. La registrazione è un impegno significativo, in particolare oltre le 10 tonnellate all’anno, e i dichiaranti devono agire fin da ora in vista di REACH 2018. 

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This