Torna all'elenco

Autoriparazione e Trasporti, le misure contenute nel DL Cura Italia

Nel Decreto legge n°18, il cosiddetto “Cura Italia” (leggi qui) sono contenute alcune proroghe che interessano le imprese artigiane. 
campo ambientale l’art. 113 rinvia al 30 giugno la presentazione del MUD 2020 e il versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali, accogliendo le principali richieste avanzate dalla nostra associazione nei giorni scorsi.

In particolare il rinvio di 60 giorni della presentazione del MUD incontra l’oggettiva impossibilità di effettuare la raccolta delle informazioni necessarie per corrispondere all’adempimento.
rinvio garantisce comunque il rispetto degli obblighi di contabilità ambientale previsti per l'Italia dall’Unione Europea.

Di interesse per le nostre imprese è anche il rinvio al 30 giugno della dichiarazione dei volumi di RAEE anch’essa in scadenza la 30 aprile.

Per il settore dell'Autoriparazione

Per quanto riguarda il settore dell'autoriparazione nell’art. 92 del Decreto: “Disposizioni in materia di trasporto stradale e trasporto pubblico di persone”, il comma 4 stabilisce che “è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di visita e prova di cui agli articoli 75 e 78 del Codice della Strada, ovvero alle attività di revisione di cui all’articolo 80 del medesimo codice”.

Gli articoli 75, 78 e 80 del Codice riguardano rispettivamente:

1) l’accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione e omologazione dei veicoli;

2) le modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione;

3) le revisioni.

Quindi tutte le scadenze dalla data della pubblicazione del Decreto fino al 31 luglio sono rinviate al prossimo 31 ottobre 2020.
le revisioni rinviate dalla data della pubblicazione del Decreto fino al 31 luglio 2020 riguardano:

–  auto, ciclomotori e motocicli immatricolati da marzo a luglio 2016 o sottoposti a ultima revisione da marzo a luglio 2018;

– le tipologie di veicoli elencate nel comma 4 dell’art. 80 del Codice della Strada sottoposte a ultima revisione da marzo a luglio 2019.

Le vetture interessate dal rinvio sono dunque autorizzate a effettuare la revisione auto (o moto, o autocarro, ecc.) entro il 31 ottobre 2020 senza incorrere in alcuna sanzione.
rispetto delle naturali scadenze delle revisioni dovrebbe quindi riprendere dal prossimo mese di agosto.

Rimane tuttavia possibile per il cliente richiedere l’assistenza domiciliare da parte del proprio meccanico di fiducia, il quale in ogni caso può recarsi presso la residenza o il domicilio del cliente e ritirare la vettura o il motociclo e riconsegnarlo a lavori effettuati.

Per il settore dell'Autotrasporto

Confartigianato Trasporti ha informato sul proprio sito che sono finalmente stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale n.77 del 23 marzo 2020 i decreti a firma della Ministra Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli inerenti:

– Proroga delle carte di qualificazione del conducente e dei certificati di formazione professionale ADR, per mancato svolgimento dei corsi di formazione periodica a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

– Proroga dei permessi provvisori di guida, rilasciati ai sensi dell’articolo 59 della legge 29 luglio 2010, n. 120, a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Per maggiori informazioni

Francesco Po
categoria Autoriparazione
francesco.po@lapam.eu

tel. 059 893111

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This