Torna all'elenco

Autotrasporto «Passi in avanti per il settore»

In attesa della revisione da parte del Governo, dopo la decisa presa di posizione della rappresentanza dell' autotrasporto, del taglio alla deduzione delle spese non documentate per gli artigiani, Lapam Confartigianato prende atto dell'invio, da parte del Ministero, della documentazione relativa alle istanze da presentare alla Motorizzazione Civile per tutti gli adempimenti del settore autotrasporto.

"La modulistica chiara e unica a livello nazionale ha la funzione di facilitare la proposizione delle istanze, grazie alla standardizzazione dei formati – sottolinea Amedeo Genedani, presidente Lapam Autotrasporto – e rappresenta un primo passo di snellimento burocratico che auspichiamo porti in tempi stretti alla velocizzazione del lavoro svolto dalla Motorizzazione e dagli Albi dell' autotrasporto e al miglioramento del funzionamento degli uffici". A questo va aggiunto l' intervento mirato per riordinare le funzioni svolte dagli uffici del Pubblico registro automobilistico che rappresenterà un notevole passo avanti.

La Gazzetta di Modena

 


Lapam: «Ok la nuova documentazione e il riordino degli uffici Pra»

«In attesa della revisione da parte del Governo, dopo la decisa presa di posizione della rappresentanza dell' autotrasporto, del taglio alla deduzione delle spese non documentate per gli artigiani», Lapam Confartigianato «prende atto dell' invio, da parte del Ministero, della documentazione relativa alle istanze da presentare alla motorizzazione civile per tutti gli adempimenti del settore autotrasporto».

«La modulistica chiara e unica a livello nazionale ha la funzione di facilitare la proposizione delle istanze, grazie alla standardizzazione dei formati – sottolinea Amedeo Genedani, presidente Lapam Autotrasporto – e rappresenta un primo passo di snellimento burocratico che auspichiamo porti in tempi stretti alla velocizzazione del lavoro svolto dalla motorizzazione civile e dagli Albi dell' autotrasporto e al miglioramento del funzionamento degli uffici».

A questo va aggiunto, secondo l' associazione, che il Parlamento ha previsto un intervento mirato per riordinare le funzioni svolte dagli uffici del Pra. «Ciò comporterebbe una economia di spesa, dovendo interfacciarsi con un solo interlocutore per gli adempimenti burocratici come per esempio il passaggio di proprietà di un veicolo – conclude Genedani -. Sicuramente, se dovesse essere approvato in via definitiva, questo accorpamento sarebbe un altro passo in avanti verso uno snellimento degli iter burocratici per le imprese del settore».

La Nuova Prima Pagina

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This