Torna all'elenco

Bando GAL A.1.3 Investimenti per la qualificazione dei sistemi manifatturieri di qualità

Beneficiari

Imprese individuali e società (di persone, di capitale, cooperative), con caratteristiche di piccole o micro imprese, artigianali ed in possesso dei codici di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO 2007 elencate in Allegato 1 nel testo del bando.

Aree di intervento

L’azione è applicabile solamente nelle seguenti aree:
Provincia di Reggio Emilia – Comuni ammessi: Baiso, Canossa, Carpineti, Casina, Castelnovo Ne' Monti, Toano, Ventasso, Vetto, Viano, Villa Minozzo.
Provincia di Modena – Comuni ammessi: Fanano, Fiumalbo, Frassinoro, Guiglia, Lama Mocogno, Marano sul Panaro, Montecreto, Montefiorino, Montese, Palagano, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Prignano sulla Secchia, Riolunato, Serramazzoni, Sestola, Zocca.

Risorse disponibili

300.000 euro

Spese ammissibili

Rappresenta condizione di ammissibilità il perseguimento di almeno uno dei seguenti obiettivi specifici:
– Innovazione di prodotto, intesa come introduzione di un bene o servizio, nuovo o considerevolmente migliorato, per ciò che riguarda le sue caratteristiche e gli usi per cui è concepito, compresi miglioramenti sostanziali nelle caratteristiche tecniche, nei componenti e materiali, nel software incorporato, nelle modalità d’uso o in altre caratteristiche funzionali.
– Innovazione di processo, intesa come implementazione di un metodo di produzione o distribuzione, nuovo o considerevolmente migliorato, incluse variazioni rilevanti nelle tecniche, nella tecnologia, nelle attrezzature e/o nel software.
– Miglioramento della situazione aziendale in termini di impatto ambientale, inteso come investimenti finalizzati all’efficientamento energetico, riciclaggio e gestione rifiuti.

Le spese considerate ammissibili sono:
– acquisto di macchine, impianti, attrezzature, HW e SW specifici, di marchi e/o brevetti; interventi edilizi strettamente funzionali all’installazione di macchine, impianti, e attrezzature; investimenti finalizzati al miglioramento della situazione aziendale in termini di ambiente;
– acquisto di macchine, impianti, attrezzature, HW e SW specifici per incrementare l’efficienza energetica del processo produttivo e/o per il riciclaggio e riutilizzo dei rifiuti, aggiuntivi a quelli previsti per legge;
– interventi edilizi strettamente funzionali all’installazione di macchine, impianti;
– spese inerenti l’ottenimento di certificazioni ambientali, quali ISO/EMAS;
– opere, attrezzature ed impianti finalizzati al contenimento dei consumi energetici nei cicli di lavorazione e/o erogazione dei servizi, compresi l’isolamento termico degli edifici e la razionalizzazione e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento e condizionamento e solo se determinano un risparmio energetico pari o maggiore al 20% rispetto alla situazione di partenza; spese tecniche e di progettazione nella misura massima del 10% delle voci precedenti.

Entità del contributo:

50% della spesa ammissibile. Il piano di investimenti dovrà prevedere un importo minimo di spesa ammissibile pari a 10.000 Euro ed un importo massimo pari a 30.000 Euro.

Scadenza

30/03/2018

Informazioni

Per maggiori informazioni contattare secofin@lapam.eu

Allegati

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This