Torna all'elenco

Bonus fiscale per orti e giardini: l’emendamento si discute questa settimana

Il gruppo giardinieri Lapam di Modena e Reggio Emilia sostiene L'EMENDAMENTO 6.37 AL TESTO DELLA LEGGE STABILITÀ 2016 che prevede una detrazione fiscale al 36% per tutto il 2016 per i lavori di giardini, copertura a verde e giardini pensili realizzate sia nelle singole abitazioni sia nei condomini.

L'eco bonus darebbe nuovo slancio all'economia del settore e farebbe emergere lavoro "sommerso" e abusivo.

Un bonus fiscale al 36% per tutto il 2016 per i lavori di giardini, copertura a verde e giardini pensili realizzate sia nelle singole abitazioni sia nei condomini: lo prevede l’emendamento al ddl Stabilità promosso dal Senatore Susta, di cui Fiori&Foglie sta seguendo con attenzione l’iter istituzionale. L’emendamento, depositato al Senato, è stato firmato in maniera compatta da tutto il gruppo del Pd della commissione Finanze, oltre che da alcuni esponenti Dem della commissione Ambiente. Dovrà superare l’esame della commissione Bilancio in questi giorni: l’esito si avrà entro la fine di questa settimana.

L’ecobonus in questione prevede – per quanto riguarda le spese “rimaste a carico del contribuente” per interventi “di sistemazione a verde di aree scoperte di edifici esistenti, di unità immobiliari, pertinenze o recinzioni di proprietà privata e per la realizzazione di coperture a verde” – un bonus del 36% delle spese sostenute in forma di detrazione dall’imposta lorda fino ad un ammontare complessivo di massimo 30mila euro per abitazione, limitatamente alle spese superiori a 2mila euro. Per quanto riguarda le spese condominiali il massimale sale a 50mila euro e la detrazione spetta al singolo condomino per una spesa che supera gli 8mila euro.

Per agevolarne l’approvazione, è stato ridotto il “tetto” economico: la misura dovrebbe costare 70 milioni di euro – invece dei 200 previsti inizialmente – da coprire con fondi del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This