Torna all'elenco

Contributi a fondo perduto per commercianti e artigiani di servizio del comune di Mirandola

Il Comune di Mirandola ha pubblicato un bando per la concessione di finanziamenti a favore delle attività commerciali o artigianali di servizio per la sostituzione di serrande e l'installazione di sistemi antintrusione e di videosorveglianza.

CHI PUÒ PARTECIPARE AL BANDO E CON QUALI REQUISITI

Possono presentare domanda
   1 Titolari o i legali rappresentanti delle aziende commerciali o artigianali di servizio
   2 Proprietari di negozi o di locali ove attualmente sia esercitata un’attività commerciale o artigianale di servizio
La domanda deve essere presentata direttamente da chi effettua l’intervento sostenendone gli oneri e sono finanziabili gli interventi attuati in chioschi, negozi o locali dell’artigianato di servizio ubicati in tutto il territorio del Comune di Mirandola.
Debbono inoltre essere rispettati i seguenti requisiti già al momento della pubblicazione del bando: iscrizione al registro imprese o all’albo artigiani, essere in regola col pagamento dei tributi comunali, avere la regolarità contributiva attestato dal DURC o avere in corso un piano rateizzato di rientro, non essere sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento o di qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente, come rilevabile dalla visura camerale dell’impresa.
Non possono partecipare al bando le attività di “compro oro”, le imprese che abbiano installato o che intendano installare apparecchi da gioco con vincita in denaro, le imprese che non risultino più in attività al momento della richiesta, le imprese che esercitano un’attività non ammessa nei locali ai sensi della normativa vigente.

TEMPISTICHE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere presentate entro il 31/12/2019 mediante l’apposita modulistica. Sono finanziati gli interventi attuati nei locali degli esercizi commerciali o artigianali di servizio, iniziati nel corso del 2019 e conclusi entro il 30/04/2020.
 

INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI

   1. sostituzione delle serrande con vetri antisfondamento o con altri serramenti che consentano la visione dell’interno del negozio o del locale dell'artigianato di servizio, anche nei periodi di chiusura.
   2. sostituzione della vetrina esterna (vetro + infisso) purché, nel caso i locali siano ubicati in centro storico, venga garantita la visibilità dell'interno del locale anche negli orari in cui l'attività non viene svolta; il finanziamento è ammesso anche nel caso sia reintrodotto il serramento esterno, che deve però consentire la visione dell’interno del locale anche nei periodi di chiusura;
   3. sostituzione di vetri già installati, anche in seguito a rimozione della serranda, con altri di maggiore efficacia antintrusiva purché, nel caso i locali siano ubicati in centro storico, venga garantita la visibilità dell'interno del locale anche negli orari in cui l'attività non viene svolta; il finanziamento è ammesso anche nel caso sia reintrodotto il serramento esterno, che deve però consentire la visione dell’interno del negozio o del locale dell'artigianato di servizio, anche nei periodi di chiusura;
   4 reintroduzione serranda esterna purché venga garantita la visibilità dell'interno del locale anche negli orari in cui l'attività non viene svolta;
   5. installazione di sistemi antintrusione purché, nel caso i locali siano ubicati in centro storico, venga garantita la visibilità dell'interno del locale anche negli orari in cui l'attività non viene svolta; sono, comunque, ammessi a finanziamento soltanto interventi edilizi strettamente legati all’installazione di tali dispositivi;
   6. installazione di sistemi di videosorveglianza, qualora l’intervento non sia finanziato, o sia finanziato solo in parte dal Fondo per la sicurezza  della Camera di Commercio; l'importo erogabile non deve però costituire causa di revoca di quanto già concesso dalla CCIAA e garantisca comunque la visibilità dell'interno del locale anche negli orari in cui l'attività non viene svolta, nel caso i locali siano ubicati in centro storico;
   7. installazione nei chioschi di sistemi antintrusione (ammettendo a finanziamento soltanto interventi edilizi strettamente legati all’installazione di tali dispositivi) e/o di sistemi di videosorveglianza qualora la spesa non sia finanziata, o sia finanziata solo in parte dal Fondo per la sicurezza  della Camera di Commercio (l'importo erogabile non deve però costituire causa di revoca di quanto già concesso dalla stessa CCIAA).
 
Non possono essere finanziati gli interventi realizzati in violazione della normativa urbanistica vigente o non conformi a quanto previsto dai regolamenti comunali vigenti in relazione all’attività svolta.
 
Sono finanziabili anche gli interventi realizzati in locali adibiti a sola mostra di prodotti, ma funzionalmente collegati ad un’attività commerciale od artigianale di servizio.
 

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Le spese sostenute, attestate dall’imponibile riportato sulle fatture, sono finanziabili anche al 100% ma fino ad un massimo di € 1.000,00 per ciascuna vetrina, e fino ad un massimo di due vetrine per esercizio commerciale o per locale dell'artigianato di servizio; per l'installazione di sistemi antintrusione e per i sistemi di videosorveglianza; per l’installazione nei chioschi di sistemi antintrusione.
 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Mauro Mingotti, Segretario Sede Mirandola
/600511
mauro.mingotti@lapam.eu

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This