Torna all'elenco

Coronavirus: come devono comportarsi i pubblici esercizi? La nostra interpretazione

In risposta ai molteplici quesiti ricevuti in giornata sull'Ordinanza emanata da Regione Emilia-Romagna in accordo con il Ministero della Salute (leggi qui la notizia o scarica il documento allegato ndr.), una prima interpretazione è quella che i pubblici esercizi, in quanto attività economiche, non possono considerarsi luoghi di aggregazione pubblici o privati e pertanto non rientrano nelle misure sospensive di cui all'Ordinanza.
modifiche o interpretazioni ufficiali diverse saranno immediatamente comunicate.

che i pubblici esercizi che volontariamente vogliano chiudere i propri locali, dovranno fare riferimento all'art. 17 della Legge Regionale 14/2003 e successive modifiche che recita:

La chiusura temporanea degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande è comunicata al pubblico mediante l'esposizione di apposito cartello leggibile dall'esterno e, se di durata superiore a trenta giorni consecutivi, anche al Comune.

Per maggiori informazioni

Stefano Gelmuzzi
Licom 
.gelmuzzi@lapam.eu
89 3111

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This