Torna all'elenco

Corso professionale di Cucina vegana e senza glutine per operatori della ristorazione

Lo stile alimentare sta rapidamente evolvendo.

Sia per motivi di salute che per scelte etiche (rispetto per gli animali o tutela dell’ambiente) molti italiani scelgono di essere vegetariani (non mangiano carne e pesce) oppure vegani (evitano anche tutti i derivati animali come latte, uova e miele).

Dall’ultimo rapporto Eurispes (2016) i vegetariani si attestavano all’8%, con un 1% di vegani; anche fra la popolazione non strettamente vegetariana o vegana cresce l’interesse per un tipo di alimentazione che eviti la carne (calo dell’acquisto del 5% annuo) e i suoi derivati (l’acquisto di latti vegetali è aumentato del 17% nel 2015 rispetto all’anno precedente). Un altro consistente gruppo di persone deve evitare più o meno rigorosamente il glutine a causa della celiachia (164.500 casi totali in Italia, in Emilia Romagna l’8.1% della popolazione) o di intolleranza specifica

Per tutte queste persone consumare un pasto fuori casa, e ancor più soddisfare il palato, risulta difficile.
’offerta media della ristorazione italiana ricalca un modello in cui grano, carne e pesce costituiscono la base portante, mentre ortaggi e legumi sono relegati a poche scelte, generalmente come contorno. Anche fra i condimenti sono spesso presenti derivati animali, che contrastano con la scelta vegana.

Un corso di cucina vegana e senza glutine

Abbiamo pensato questo corso per offrire a questa fetta di potenziali clienti piatti che garantiscano il rispetto di queste esigenze insieme ad un buon  livello gastronomico. Qualcosa di diverso, insomma, dal solito piattino di verdure! Per non disperdere tempo e risorse tutte le preparazioni della parte pratica soddisferanno entrambe le esigenze: cruelty-free e gluten-free.

A CHI È RIVOLTO

Il corso è rivolto agli operatori della ristorazione: cuochi e operatori di sala.

Nello specifico:

– le parti teoriche sono rivolte a coloro che direttamente cucinano ma anche e soprattutto a chi è a contatto con il cliente: mostrarsi preparati rispetto a queste richieste è una prima dimostrazione di attenzione che non passerà inosservata.

– le lezioni pratiche sono invece riservate ai cuochi. Rispetto alla semplice “lettura” di un ricettario offriranno il tocco professionale che fa la differenza fra la cucina casalinga e un piatto da chef.

OBIETTIVI

1. Fornire gli strumenti pratici per preparare un menu “vegan e gluten-free” completo ed equilibrato, utilizzando ingredienti di facile reperibilità, anche secondo la stagione.

2. Inserire nel menù dell’esercizio un primo piatto, un secondo piatto e un dessert vegano e, al contempo, adatto ai celiaci (ed intolleranti al glutine), spaziando fra 3 diverse preparazioni che potranno distinguere l’offerta di un locale rispetto ad un altro sullo stesso territorio.

3. Poter segnalare alla clientela la possibilità di gustare piatti vegani e senza glutine con la simbologia riconosciuta. Tale indicazione dovrà essere inserita sul menù in sala, fuori dal locale, ed eventualmente nella cartellonistica e sul sito.

4. Ampliare le conoscenze sulla cucina vegan e gluten-free per meglio comprendere le esigenze dei clienti e ottimizzare l’acquisto delle materie prime.

STRUTTURA E DIDATTICA

Il corso si articola in 5 incontri, nell’arco di circa un mese:
2 lezioni frontali, di cui una introduttiva al tema e l’altra inerente le specificità dei nutrienti nella dieta vegana e gluten-free; si presenteranno anche cenni circa l’impatto dell’alimentazione sulla salute umana.
3 lezioni pratiche, in cucina, per studiare la preparazione di 3 scelte per ogni portata. Questo consentirà di diversificare l’offerta sia fra esercizi presenti su uno stesso territorio sia nell’ottica di soddisfare una clientela fidelizzata. Le ricette spazieranno da rivisitazioni dei piatti tradizionali in chiave vegan e gluten-free a nuovi sapori, con attenzione particolare all’utilizzo di prodotti tipici del territorio e comunque di facile reperibilità.
preparazione seguirà la degustazione: non c’è offerta convincente che non sia prima condivisa. Nel caso della buona cucina vegana e senza glutine non sarà difficile.

ORGANIZZAZIONE E DOCENTI

LE VIE per la buona vita: associazione culturale per lo studio e il conseguimento del benessere olistico. I  volontari sono impegnati nell’approfondimento e nella diffusione di quanto può apportare beneficio alla singola persona, al gruppo, alla società, all’ambiente. In quest’ottica si inserisce la progettazione e la realizzazione di questo corso.

Green-go-kitchen team: Dal blog: “Daniela e Simona, ugualmente pazze ma diametralmente diverse, con l’intento comune di creare un mondo migliore passando per le vostre tavole imbandite di manicaretti! Obiettivo ambizioso, lo sappiamo, ma siamo certe di potervi offrire un’alternativa alla solita minestra che sia al contempo sana, cruelty free e soprattutto golosa. Fidatevi di noi!” – Home Page

Dott. M. Teresa Anfossi: Medico specialista in Gastroenterologia, da tempo impegnata nell’approfondimento degli stili di vita e delle interazioni con l’ambiente come strumento per il mantenimento o la riscoperta di quell’equilibrio interno e relazionale che si definisce “salute”.

Yuri Bautta: vegano da oltre 20 anni, impegnato nella difesa degli animali e nella tutela ambientale. Già responsabile della Sede di Modena di LAV Lega Anti Vivisezione – onlus. Vive sull’Appennino Modenese in una casa “passiva”, ossia ad impatto zero sull’ambiente perché autosufficiente dal punto di vista energetico. Si occupa di progettazione di edifici ad alta efficienza energetica.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

L’attestato di partecipazione verrà rilasciato ai partecipanti all’intero percorso dall’A.C. LE VIE.

Costi e Informazioni

Costo a persona: €150+IVA + 10 (quota associativa LE VIE)
serate teoriche sono aperte a più persone per ogni esercizio.
lezioni pratiche, riservate agli iscritti, verranno svolte presso le cucine degli esercizi che offriranno la disponibilità.
sedi del corso verranno comunicate dopo la conferma della partecipazione.

Informazioni:
Bautta – 339 528 13 93
: levieperla@gmail.com

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This