Torna all'elenco

Francia: distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti, le nuove regole

Distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti stradali e marittimi

L'Ambasciata di Francia ha fornito, in italiano, i documenti riguardanti le nuove regole applicabili dal 1° luglio 2016 in Francia al distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti stradali e marittimi.
nuova regolamentazione adegua le disposizioni previste dal codice del lavoro francese in caso di distacco di lavoratori, alle peculiarità del settore dei trasporti terrestri.
specifico sono stati forniti i documenti allegati, in cui è possibile trovare tutte le informazioni necessarie:

1) “Domande frequenti sulle nuove disposizioni relative alle modalità di applicazione del diritto di stacco dei lavoratori al personale viaggiante o navigante delle aziende di trasporto terrestre”
) “Tariffa di remunerazione oraria in vigore dal 1° luglio 2016 per il personale operaio del trasporto su strada. Contratto collettivo nazionale dei trasporti su strada e delle attività ausiliarie del trasporto”
) “Tabella riepilogativa delle regole relative alla durata del lavoro e ai tempi di riposo per il personale viaggiante delle aziende di trasporto merci”

Aziende con sede al di fuori della Francia

Le nuove disposizioni sono applicabili alle aziende con sede al di fuori della Francia che allo stesso tempo:

– esercitano attività di trasporto terrestre o sono aziende di lavoro temporaneo
– distaccano un dipendente viaggiante o navigante sul territorio francese

Rientrano nei criteri di applicazione del diritto di distacco e sono soggetti agli obblighi di dichiarazioni peculiari del distacco nei trasporti terrestri: i trasporti internazionali in arrivo o in partenza dalla Francia, come pure le operazioni di cabotaggio sul territorio francese, effettuati con un dipendente inviato temporaneamente in Francia.

Invece, il semplice transito sul territorio francese, che non dà luogo a carico o scarico di merci o imbarco o sbarco di passeggeri, non rientra nei criteri di applicazione del diritto di distacco e, di conseguenza, non è soggetto ad alcun obbligo di dichiarazione.
disposizioni specifiche previste dal Codice dei trasporti francese valgono anche per i conducenti distaccati di veicoli con portata inferiore a 3,5 ton.

Lavoratori Autonomi

Per i lavoratori autonomi tutto rimane invariato, poiché non si applicano le regole del distacco; essi, dunque, non devono assolvere alcun obbligo di dichiarazione preventiva attraverso documenti attestanti la loro situazione.
estrema sintesi, si informa che per il distacco di lavoratori nel settore dei trasporti terrestri in Francia, le aziende di trasporto devono redigere un “attestato di distacco”, la cui versione definitiva è stata finalmente resa disponibile dal Ministero dei trasporti francese. Per saperne di più

Modulistica

Esistono tre tipi di moduli, per tenere conto delle informazioni specifiche richieste in ogni caso di distacco; il datore di lavoro dovrà compilare il modulo adatto alla situazione del proprio dipendente.

L’attestato deve essere redatto in due esemplari di cui:

– Un esemplare viene consegnato al dipendente distaccato e va conservato a bordo del veicolo e presentato al momento dei controlli.

L’altro esemplare sarà conservato:

– o dal rappresentante del datore di lavoro in caso di distacco per prestazione di servizio transnazionale;
– o dall’azienda utilizzatrice del personale viaggiate o navigante distaccato in Francia in caso di distacco intra-gruppo o di distacco da parte di una società di lavoro interinale.

Rappresentante di collegamento con i servizi di controllo

Inoltre è previsto che, i datori di lavoro che distaccano dipendenti in territorio francese, devono designare un proprio rappresentante in Francia il cui ruolo è di fungere da collegamento con i servizi di controllo.
esistono regole specifiche per il settore dei trasporti terrestri che riguardano la designazione del rappresentante.

Può essere una persona fisica o giuridica, interna all’azienda o esterna, a discrezione del datore di lavoro, che dispone dei mezzi e delle competenze richieste per garantire la sua missione e presente sul territorio nazionale.


Novità Categoria Trasporti luglio 2016

Anomalie nello Studio di Settore dell'Autotrasporto
Campania: ACaM pubblica la procedura di assegnazione per 97 autobus
Rinnovato il contratto collettivo per autonoleggio, soccorso stradale e parcheggi
Decreto "Investimenti 2016" firmato dal Ministro dei Trasporti Delrio
Francia: distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti, le nuove regole
Diminuiscono gli incidenti mortali sulle autostrade con coinvolgimento dei TIR
Arrivano i contributi per mare e ferrobonus, problemi per decontribuzione autisti su internazionale
Precisazioni sui corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per conducenti professionali
Trasporti Eccezzionali – Aggiornamento oneri di istruttoria dal 1° agosto 2016

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This