Torna all'elenco

Il comparto costruzioni non si rilancia, resta il segno meno

29 Agosto 2018

 Il mercato delle abitazioni rimane in deflazione

I dati del Pil al secondo trimestre 2018 confermano la decelerazione dell’economia italiana che potrebbe compromettere l’aggancio di una ripresa tardiva nel settore delle costruzioni. Sono questi i dati di una recente ricerca nazionale, per il comparto costruzioni resta una intonazione congiunturale negativa o ristagnante. Il mercato delle abitazioni rimane in deflazione: nel primo trimestre 2018 l’indice dei prezzi delle abitazioni diminuisce dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% nei confronti dello stesso periodo del 2017 (era -1,2% nel quarto trimestre 2017). La flessione tendenziale è da attribuirsi esclusivamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che manifestano una variazione negativa pari a -0,8%, in attenuazione da -1,5% del trimestre precedente. I prezzi delle abitazioni nuove, invece, accelerano su base tendenziale passando dal +0,2% del quarto trimestre del 2017 al +1,3% del primo trimestre del 2018.

A maggio 2018 l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisce dello 0,2% rispetto al mese precedente e nella media del trimestre marzo-maggio 2018 si osserva un calo congiunturale del 2,2%. Nei primi cinque mesi del 2018  l’indice della produzione nelle costruzioni, elaborato su dati corretti per effetti di calendario, mostra una sostanziale stagnazione (+0,5%). Nel I trimestre 2018 le compravendite immobiliari crescono dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, in rallentamento rispetto all’1,6% del quarto trimestre 2017; in particolare scende a +0,5% la dinamica congiunturale del settore abitativo, era +2,3% il trimestre precedente, mentre sale del +1,3% l’economico, che era in calo del 7,6% il trimestre precedente. Da sottolineare che in media mobile annua al I trimestre 2018 le compravendite rimangono del 32,4% inferiori al massimo registrato nel II trimestre del 2006.

Infine presentiamo l’indicatore anticipatorio dei permessi di costruire nel quarto trimestre del 2017: Il dato registra una diminuzione congiunturale del 4,4% per il numero di abitazioni e del 3,7% per la superficie utile abitabile, su dati al netto della stagionalità. Anche la superficie dei fabbricati non residenziali segna una ampia flessione (-16,4%), annullando la crescita congiunturale del trimestre precedente.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This