Torna all'elenco

Il Mondo delle autovetture per gli agenti di commercio

Il Mondo delle autovetture per gli agenti di commercio

Massimo Tagnin, presidente Usarci Lapam Modena e Reggio Emilia, ha commentato così lo stato dell'arte di una cetegoria che, solo in Italia conta quasi 250mila addetti
«Per la maggioranza degli agenti di commercio l'autovettura costituisce il bene strumentale più importante tanto da essere considerato un vero e proprio ufficio e quindi un elemento di lavoro senza il quale è praticamente impossibile svolgere l'attività. Tuttavia, l'investimento per l'auto è spesso ritenuto un impegno economico – finanziario importante, soprattutto se deve essere compiuto all'inizio dell'attività. Tale impegno, inoltre, è spesso gravato dal difficile accesso al credito e dalla notevole incidenza dei costi di gestione. Si pensi che, mediamente, un agente di commercio percorre circa 60mila chilometri all'anno con un'incidenza dei costi riguardanti la manutenzione, assicurazione, pedaggi e bollo di almeno il 20% dell'intero monte spese annuali dedicate all'attività»

Preso atto dell'incidenza così significativa dell'auto sui costi degli agenti di commercio è indubbio che assumono grande rilievo anche le modalità e le condizioni di acquisto di questo bene strumentale così importante.
Per questo vogliamo offrire qui una panoramica dei principali aspetti contrattuali e fiscali inerenti al settore.
'acquisto in proprietà dell'auto è da sempre la modalità più diffusa tra gli agenti di commercio. In passato aveva avuto un certo successo anche la formula del leasing, ma attualmente questa scelta è un po' scemata poiché i finanziamenti di banche e di società finanziarie sono spesso più convenienti dato i costi minori; per esempio non prevedono il costo del passaggio di proprietà al termine del leasing e la fattura è interamente intestata all'agente permettendogli di scaricare immediatamente ed interamente l'IVA relativa.
scelte della modalità di acquisto dell'auto da parte degli agenti, normalmente, tengono in considerazione le percorrenze medie che possono variare molto a seconda della zona operativa e del settore merceologico dell'attività.
, maggiore è la percorrenza più convenienti risultano leasing e noleggio a lungo termine, come è il caso di chi ha percorrenze medie annue superiori ai 50.000 chilometri.

Aspetti fiscali

Anche per gli agenti di commercio, come per tutti gli imprenditori, la normativa fiscale per l'auto in vigore nel nostro Paese, nota per essere più penalizzante rispetto a quella di tante altre nazioni europee, rappresenta un elemento di criticità.
è vero, come è vero che gli agenti di commercio possono usufruire della detraibilità delle imposte connesse all'auto, è pur vero che la norma prevede un tetto massimo dell'importo deducibile dei costi di acquisto/leasing e noleggio.

Per completezza di informazione si ritene opportuno precisare la differenza tra “deducibilità” e “detraibilità”.
deducibilità è inerente alla percentuale del costo che può essere portato in deduzione dall'ammontare dei ricavi per la determinazione del reddito imponibile in fase di dichiarazione dei redditi.
detraibilità dell'IVA consiste, invece, nella percentuale dell'IVA pagata sulle fatture di acquisto che può essere detratta dall'IVA addebitata sulle fatture di vendita.

La legge di bilancio per l'anno 2017 appena approvata ha stabilito che il limite di costo deducibile annualmente per ciascuna autovettura per il solo trasporto di persone è pari:
– all'80% del costo di acquisto / leasing su un massimo di € 25.822,84;
– all'80% del costo di noleggio a lungo termine su un massimo di € 5.164,57;
– all'80% del costo di carburante
-all'80% del costo del bollo (tassa di proprietà)
– all'80% del costo dell'assicurazione
– all''80% delle spese di manutenzione (fino al limite del 5% del valore di tuttii beni strumentali dell'impresa. L'eventuale eccedenza può essere dedotta nei 5 esercizi successivi)
– all'80% delle spese di lavaggio auto
– all'80% delle spese di parcheggio auto
– all'80% dei pedaggi autostradali

diversa è, invece, la deducibilità dei costi relativi ad autoveicoli con immatricolazione ad uso promiscuo (trasporto merci e persone) e immatricolazione autocarro (trasporto merci).

Aspetti contrattuali

Oltre all'acquisto, un agente di commercio può utilizzare un autovettura a seguito di contratto di leasing o di contratto di noleggio a lungo termine.
leasing è un prodotto finanziario che viene equiparato al pagamento rateizzato di un'auto, ha come obiettivo finale il riscatto del bene e quindi la proprietà da parte del cliente.
varie formule di leasing disponibili sul mercato, prevedono sostanzialmente il pagamento di un canone anticipato, una rata mensile fissa e una maxi rata finale per il riscatto del veicolo. Allo scadere del periodo di leasing, il cliente può decidere di acquistare il veicolo che ha utilizzato a seguito di pagamento di una maxi rata finale o trattare un altro leasing per la sostituzione del veicolo.. Il canone di leasing non comprende tutti i servizi per la mobilità dell'auto, il cui costo va necessariamente sostenuto a parte (manutenzione, copertura assicurativa, tassa di proprietà, sostituzione di pneumatici….).
noleggio invece, è un servizio che ha l'obiettivo di eliminare il rischio di acquistare prodotti a rapida obsolescenza, quali un'autovettura, dando al cliente la possibilità di sostituirli rapidamente.
canone di noleggio comprende tutti i servizi necessari per la mobilità dell'auto sopra citati. Con il contratto di noleggio a lungo termine il cliente non diventa proprietario dell'autovettura.

Assicurazione auto

Ogni veicolo a motore (senza guida di rotaie) non può essere posto in circolazione, su strade ad uso pubblico o su aree a queste equiparate se non coperto dall’assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi prevista dall’articolo 2054 del codice civile.
’assicurazione deve essere contemplata anche la responsabilità per danni alle persone trasportate, ai terzi non trasportati. Pertanto, la polizza assicurativa, in caso di incidente, copre le spese dei danni causati dal veicolo assicurato.

Per maggiori informazioni

Daniela Bortoli
Segretario USARCI Modena e Reggio Emilia
.bortoli@lapam.eu
893111

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This