Torna all'elenco

Infrastrutture, Moda Makers e Aimag. “Carpi ha bisogno di prospettive”

“Carpi ha bisogno di una visione. Ci sono tanti temi sul tavolo ed è necessario che le forze sociali della città siano protagoniste del dibattito. Toccherà poi alla politica prendere le decisioni”.

Riccardo Cavicchioli, presidente Lapam Confartigianato di Carpi, interviene su diversi temi centrali nella città, Ztl e non solo.

“La genesi della Ztl nasceva dalle misure per la qualità dell’aria e ora è partita una sperimentazione con altri obiettivi, come quello legato all’aiuto alle imprese del centro storico per allargare i dehors. L’amministrazione comunale aveva preso l’impegno in campagna elettorale di ragionarne insieme alle rappresentanze d’impresa e un tavolo era stato messo in campo prima del Covid. Ora se l’amministrazione stessa pensa di poter riprendere la discussione parliamone insieme per cercare di raggiungere una soluzione condivisa, sempre che le cose non siano già state decise: in quel caso ci aspettiamo di conoscere al più presto queste decisioni. Penso poi ai 315mila euro di risorse a disposizione delle attività economiche: come abbiamo già detto, insieme alle altre associazioni, la nostra proposta è di dedicare queste risorse per la promozione del centro storico e di tutta la città di Carpi. Ma tra i temi importanti c’è sicuramente quello delle infrastrutture che impattano sulla viabilità al servizio delle imprese cittadine. Mi riferisco in particolare al casello autostradale e al prolungamento di via dell’Industria”.

Il presidente Lapam Carpi prosegue con un accenno a Moda Makers e all’ospedale. “Qui il tema va affrontato insieme alla nostra categoria della Moda, così come alle altre realtà che compongono questa realtà. Quello che è necessario, al di là di tutto, è proprio esplicitare la visione di prospettiva. Circa l’ospedale, invece, ci aspettiamo che il dibattito sul suo futuro torni all’ordine del giorno: abbiamo avuto la conferma di quanto la sanità sia decisiva per tutto il sistema sociale ed economico”.

Per chiudere il presidente Lapam di Carpi accenna anche al nodo Aimag: “La municipalizzata che gestisce la rete del gas, quella fognaria e idrica. Aimag ha un impatto virtuoso sul territorio, anche in termini di sostegno alle PMI che possono lavorare. Ma ora ci sono punti interrogativi importanti, legati anche alla riservatezza, o meno, del piano industriale e al ruolo della politica come controllore. Quello che chiediamo, come associazione di imprenditori che hanno a cuore il territorio in cui vivono e lavorano, è se ci sia un disegno di sviluppo per Aimag e quale sia”.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This