Torna all'elenco

Redditi Società di Persone 2018: bonus alberghi alla prova del quadro RU

8 Marzo 2018

Il bonus Alberghi

La legge di Bilancio 2017 (legge 232/2016) ha prorogato per il 2017-2018 il cosiddetto «bonus alberghi», prevedendo un innalzamento del credito d’imposta dal 30% al 65% a fronte delle spese effettuate per interventi di riqualificazione di strutture ricettive turistico alberghiere ed agrituristiche sostenute nel periodo, da ripartirsi in due quote annuali (non più tre) di pari importo. I soggetti beneficiari, quindi, compileranno il modello Redditi SP, SC o PF 2018 inserendo tale credito, nel relativo quadro RU, indicando il codice identificativo A6 «Riqualificazione strutture ricettive turistico/alberghiere» nella colonna 1 “Codice credito”.

Il bonus alberghi, introdotto dall’articolo 10 Dl 83/2014 con lo scopo di migliorare e sviluppare il turismo interno ed internazionale, in un primo momento era riservato solo alle strutture turistico – alberghiere, ma successivamente è stato esteso anche agli agriturismi (legge 232/2016) e, dal 2018, alle strutture che prestano cure termali (legge 205/2017).

Dal punto di vista oggettivo, invece, per poter beneficiare del credito del 65% per il 2017 (del 30% per i periodi precedenti) è necessario che il contribuente sostenga nel periodo d’imposta oggetto di dichiarazione spese per interventi di:

– manutenzione straordinaria
– restauro e risanamento conservativo
– ristrutturazione edilizia
– eliminazione delle barriere architettoniche
– incremento dell’efficienza energetica
– involucro edilizio
– per l’acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente alle anzi dette strutture

Il contribuente, dopo aver ottenuto il riconoscimento dell’agevolazione dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo a seguito di istanza presentata secondo le disposizioni di cui ai Dm 7 maggio 2015 e 20 dicembre 2017, indicherà tale credito nel relativo quadro RU sezione I (crediti d’imposta) indicando:

– il codice identificativo A6 «Riqualificazione strutture ricettive turistico/alberghiere» nella colonna 1 rigo RU1 (Codice credito)
– l’importo del credito spettante nel periodo
– l’ammontare del credito utilizzato nel 2017 e quello residuo da riportare nella successiva dichiarazione

Il credito d’imposta maturato nel 2017 da ripartirsi in due quote annuali di pari importo sarà compensabile, nel modello F24 utilizzando il codice tributo 6850, dal periodo d’imposta successivo a quello in cui gli interventi sono realizzati.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This