Torna all'elenco

Regolamentazioni in materia di Pneumatici Invernali

17 Ottobre 2014

Anche quest’anno è aperta la caccia all’appuntamento dal gommista di fiducia per il cambio pneumatico: dal 15 di ottobre, infatti, è possibile sostituire le gomme estive con quelle invernali, universalmente riconosciute come il primo elemento di sicurezza attiva su strada in questo periodo. Per venire incontro alle esigenze degli automobilisti, CNA e Lapam vogliono fornire linee guida utili a chiarire alcuni dubbi, primo tra tutti quello riguardante il costo di acquisto di un treno nuovo di gomme. È questa una spesa giustificata? Da un punto di vista economico, è stato dimostrato che l’utilizzo di un doppio treno è sostenibile: è semplicemente un’anticipazione di spesa che, considerato l’intero ciclo di vita della nostra vettura, rappresenta un risparmio, non solo in termini assoluti, ma anche relativi. Pensiamo semplicemente al fatto che quando sono montati gli pneumatici invernali, gli estivi sono “a riposo” e quindi non si consumano. Viceversa con il cambio di stagione. La sostituzione periodica delle gomme, inoltre, consente il loro controllo e il ripristino della corretta pressione di gonfiaggio, ottimizzando così sia il consumo degli pneumatici sia quello relativo al carburante. A questo, si aggiungono i benefici sulla sicurezza stradale: la vettura sarà sempre pronta ad affrontare qualsiasi situazione critica, tipica della stagione fredda.
la questione riguardante la spesa di acquisto degli pneumatici, è opportuno specificare con esattezza la data di entrata in vigore del vincolo di circolazione con pneumatici invernali: l’obbligo scatterà (sulle strade di proprietà di un Ente che emana l’ordinanza neve) il 15 novembre e terminerà il 15 aprile. Se non vige nessuna ordinanza, detta legge la segnaletica stradale. È opportuno chiarire che il periodo per il montaggio/smontaggio degli pneumatici va dal 15 ottobre al 15 maggio, quindi un mese prima dell’inizio dell’obbligo e un mese dopo la fine. Elemento da non sottovalutare è che se un ente emana un’ordinanza neve, su quelle strade è consentita la circolazione solo con gomme invernali o con catene a bordo, rischio sanzione pecuniaria che varia da 80 a 318 Euro. Attenzione, la sanzione può scattare anche su percorsi con segnaletica stradale presente in caso di precipitazioni nevose in corso per le macchine sprovviste di adeguati pneumatici o delle catene a bordo.


LE ORDINANZE

Dal 15 ottobre è possibile montare pneumatici invernali, anche con codice velocità inferiore a quello previsto dalla carta di Circolazione ma non inferiore a Q
tal fine si allega la circolare Ministeriale 1049 del 17/01/2014.

Relativamente invece all'obbligo di circolazione con Pneus invernali occorre fare riferimento ad eventuali ordinanze emanate dagli Enti proprietari delle strade.
quanto concerne il Comune di Modena si comunica che nel perido dal 15 novembre al 15 aprile vige l'ordinanza n. 121172/2013 (in allegato a fondo pagina)

Rispetto allo scorso anno non è previsto il regime transitorio fino al 15 dicembre durante il quale l'uso di pneus invernali era obbligatorio solo in caso di precipitazioni nevose; quella previsione normativa era stata fatta perchè si trattava del primo anno di applicazione della Direttiva Ministeriale in materia.

IN BREVE

Nelle strade di proprietà del Comune di Modena dal 15 novembre al 15 aprile la circolazione è consentita con pneus invernali o con catene a bordo anche se non ci sono precipitazione nevosa in atto.

Sulle strade non interessate da Ordinanze dall'Ente proprietario vale sempre la segnaletica stradale.

Sulle autostrade valgono le prescrizioni della Società Autostrade normalmente presenti all'ingresso dei caselli.

avere un quadro completo delle ordinanze si può consultare il sito www.pneumaticisottocontrollo.it

 

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This