Torna all'elenco

Store 4 EXPO – Temporary store a Reggio Emilia

5 Novembre 2015

Locali sfitti in centro La soluzione? I negozi "a tempo"

La promuove "Store 4 You" nell' ex sede dell' Aci in via Secchi Una mostra più mini Expo con l' associazione Cox Coworking

La classica vasca in via Emilia è sempre meno allettante per i tanti che vi passeggiano fissando lo sguardo sulle vetrine. Fra le porte di San Pietro e Santo Stefano sono una quarantina i negozi sfitti. E molti altri si incontrano nelle altre strade del centro storico, accomunate da un vistoso declino. A Milano e nelle altre città più evolute, dove il fenomeno è antico, si cerca di porvi rimedio con gli allestimenti temporanei, che ravvivano per qualche settimana gli spazi abbandonati. A Reggio finora se ne sono visti pochi, ma c' è chi lavora per favorirne la moltiplicazione. È l' associazione culturale Cox Coworking, che ne offre un esempio in via Secchi, nella ex sede dell' Aci, dove ha curato l' allestimento di un' esposizione provvisoria da parte di una quindicina di aziende ed enti intitolata "Store for you".
tratta di una Expo in miniatura, progettata sul modello della manifestazione universale appena conclusa, che in fondo è un' esposizione temporanea di dimensione ciclopica. L' edificio in cui è stata sistemata è, insieme alle vecchie sale cinematografiche e alla ex-banca di via Roma, uno dei più vasti contenitori vuoti della città. Il Comune, che ne ha la disponibilità, lo concede ogni tanto per mostre e iniziative culturali.

L' associazione Coworking l' ha ottenuto gratuitamente per un mese insieme a un contributo comunale di quattromila euro. L' inaugurazione è avvenuta sabato in presenza dell' assessore al commercio Natalia Maramotti. La facciata è ancora piena dei graffiti che proliferano rigogliosi soprattutto sui muri degli stabili meno frequentati. «Ci avevano proposto di cancellarli – spiega l' architetto Flavio Gabbi, portavoce dell' associazione – ma li abbiamo tenuti per documentare il degrado a cui vanno incontro i locali inutilizzati». L' interno, invece, è in buone condizioni. L' esposizione occupa il vasto piano terra. Vi sono messi in mostra i latticini e i gelati della Fattoria Monte di Bebbio, le conserve di frutta e verdura e il miele dell' azienda agricola Leoni di Correggio, i prodotti della Dispensa di Matilde, un' alleanza di piccoli produttori agricoli della montagna, le eccellenze erboristiche di Solimè, gli oggetti fabbricati dai ragazzi della cooperativa sociale Alicanto e i pannelli di Tecton, la ditta che ha realizzato all' Expo i padiglioni degli Emirati arabi. Vi sono, inoltre, i pannelli e i video che illustrano le attività del Centro di formazione professionale Simonini, di Matrix Media, del comune di Reggio e di Lapam Confartigianato. Al centro si incontrano, appese al soffitto, le malinconiche fotografie di negozi sfitti del centro storico. Un' ala è arredata come una saletta riservata alle dodici conferenze in programma. La prima, che si svolgerà domani alle 18, ha per tema "Il supermercato del futuro Coop". Sabato alle 10.30 i responsabili dell' associazione esporranno il loro progetto. «Ci serviamo – chiarisce Gabbi – di una piattaforma informatica per mettere in contatto i proprietari dei negozi con le ditte interessate ad allestire esposizioni temporanee, singolarmente o in collaborazione, sulla base di un contratto di fornitura di servizi. Noi possiamo predisporre la Scia (segnalazione certificata di inizio attività) e fornire, al limite, la totalità del servizio. Pensiamo che possano essere interessate ditte che vogliono avere visibilità, ad esempio, nel periodo natalizio».

«È un' iniziativa lodevole e meritoria – dice Lorenzo Reggiani di Confesercenti, che l' ha patrocinata – che potrà rendere più attraenti certe strade, a vantaggio anche degli altri esercizi. In prospettiva offre incentivi affinché il temporaneo possa diventare duraturo. Occorre, però, che i proprietari superino le diffidenze e l' abitudine a stipulare solo contratti lunghi d' affitto».

 

 

Scarica il Depliant Informativo

Il progetto prevede l’incontro tra domanda ( idee di nuove o attività esistenti) e l’ offerta (spazi sfitti) attraverso servizi che si articolano su 4 pilastri:

 

TEMPORARY

Ti assistiamo nella ricerca di uno spazio commerciale, nella gestione delle pratiche burocratiche, nell'assistenza alla comunicazione, promozione, organizzazione eventi, arredi temporary, uffici stampa, catering.
 

 

CO-SELLING

Tipici di un salone espositivo sono una soluzione per aumentare l'offerta, avere più visibilità, in un mercato sempre più dinamico e flessibile.
 

 

MATCHING

Individuiamo un'attività sinergica alla tua che consente di abbattere i costi fissi e migliorare la promozione condivisa.
 

 

EVENTI TEMATICI

Individuiamo un'attività sinergica alla tua che ti consente di migliorare la tua offerta commerciale (es: Bar + Pasticceria)

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This