Torna all'elenco

Autotrasporto: contributi per il rinnovo del parco veicolare

Si è aperta la seconda e ultima finestra per l’accesso ai contributi del bando MIMS 2020/2021 messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a favore delle imprese di autotrasporto merci attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale e all’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, per il rinnovo e l’adeguamento del parco veicolare, la radiazione per rottamazione nonché per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.

Presentazione documenti

Per gli investimenti fatti dal 27 luglio 2020, sarà possibile prenotare i contributi presentando le istanze a partire dal 14 maggio fino al 30 giugno 2021 inviando la richiesta e, in caso di esito favorevole, le imprese dovranno rendicontare l’investimento (c’è tempo fino al 15 dicembre 2021).

Come già avvenuto per la finestra di ottobre, con la fase di prenotazione i contributi vengono accantonati per l’impresa richiedente semplicemente inviando una Pec a Ram spa (il soggetto gestore degli incentivi per conto del MIMS) allegando la copia del contratto di acquisizione dei veicoli.

L’impresa dovrà presentare una sola domanda con la seguente documentazione:

  • modello istanza compilato e firmato digitalmente dal legale rappresentate
  • copia documento d’identità in corso di validità del legale rappresentante
  • copie dei contratti di acquisto dei beni oggetto d’incentivazione, aventi data successiva al 12 maggio 2020 e sottoscritto dalle parti. Il contratto deve essere sottoscritto con firma digitale del legale rappresentate dell’impresa e nel caso di acquisto di rimorchi e semirimorchi, contenere l’indicazione del costo di acquisto dei dispositivi innovativi.

La rendicontazione

Le imprese ammesse riceveranno una Pec da RAM spa con le credenziali di accesso alla piattaforma.

Per ottenere i contributi accantonanti le imprese dovranno rendicontare dal 15 luglio ed entro il 15 dicembre 2021.

L’impresa nel suddetto periodo dovrà produrre la seguente documentazione:

  • prova di immatricolazione (libretto) dei nuovi veicoli
  • fattura debitamente quietanziata
  • rottamazione per demolizione degli eventuali veicoli

Per maggiori informazioni potete fare riferimento a Stefano Ficarelli:
stefano.ficarelli@lapam.eu
059 893 111

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This