Torna all'elenco

«Banda ultra larga, siamo davvero sicuri che ci salverà?»

15 Settembre 2017

Questa è la breve storia che mi ha raccontato Paolo, un tecnico di una piccola azienda del nord Italia che disegna e sviluppa componenti meccaniche per l’industria dell’auto. Molti progetti vengono avviati grazie ad una rete di consulenti esterni prevalentemente del “territorio”. «Abbiamo sempre lavorato insieme, ci conosciamo e siamo soddisfatti del loro lavoro – dice Paolo – ma il mese scorso ci siamo trovati di fronte ad un progetto complesso, una sfida per la quale non avevamo le competenze». Paolo racconta di come di fronte al problema la sua azienda abbia trovato la soluzione in crowdsourcing su internet, attraverso servizi come Mathesia che mettono in contatto le aziende con migliaia di esperti nel mondo con fortissime specializzazioni.

A volte «non è detto che l’esperto che può risolvere un problema molto particolare sia vicino a casa – spiega Paolo – nel nostro caso abbiamo trovato, dalla parte opposta del mondo ma poteva anche essere in Italia o in Europa, un matematico esperto di fluidodinamica che aveva già lavorato su un particolare analogo». Trovata la soluzione Paolo si è però scontrato con un problema che ha rallentato il programma di lavoro: «scambiarci i file del progetto, in alcuni casi anche di decine di gigabyte, è stato piuttosto complicato perché il collegamento internet che abbiamo in azienda è inadeguato per queste cose. La mancanza di una rete a banda ultra larga ci fa perdere delle occasioni, delle opportunità e alla fine ci rende meno competitivi». La seconda parte della storia di Paolo è quella di tanti imprenditori. Ma siamo sicuri che sia sufficientemente diffusa la consapevolezza delle straordinarie opportunità che la rete (a banda ultra larga possibilmente in fibra ottica direttamente nell’ufficio o nel sito produttivo) offre oggi? Siamo certi che avere una connessione digitale col mondo (con clienti, fornitori, la pubblica amministrazione) sia considerato un investimento che salva l’impresa dal declino?

Enrico Pagliarini, giornalista di Radio 24 

 

L'Evento

Per After – futuri digitali Enrico Pagliarini, conduttore di 2024 su Radio 24 modererà l'evento organizzato da Lapam "Il digitale nei servizi alle imprese", in programma venerdì 29 settembre ore 17.00 a Modena, nella sala di Rappresentanza del Palazzo Comunale di Piazza Grande. Tra gli ospiti dell'iniziativa: Pablo Pellegrini, responsabile della Business Unit di document management, workflow & services di SB Italia, Damiano Pietri e il presidente dei giovani imprenditori di Confartigianato Imprese. 

Per la partecipazione è richiesta la compilazione del modulo di registrazione on-line

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This