Torna all'elenco

Catasto digitale al via

6 Maggio 2016

Il Catasto Digitale

Dal 2 maggio l’Agenzia delle Entrate ha interrotto l’archiviazione cartacea degli atti di aggiornamento catastale a favore di quella informatica nell’ambito del Sistema di Conservazione dei Documenti digitali SCD.
novità attua quanto previsto dal nuovo Codice dell’amministrazione digitale.

Si ricorda che, già dal 1° giugno 2015, la trasmissione telematica degli atti di aggiornamento catastale Pregeo e Docfa è stata resa obbligatoria per i tecnici professionisti.

Dl 2 maggio, per il Catasto terreni, sono conservati digitalmente gli atti di aggiornamento redatti con la procedura Pregeo, insieme all’eventuale documentazione integrativa, nonché gli attestati di approvazione e di annullamento degli stessi, firmati digitalmente dal direttore dell’ufficio o da un suo delegato. Per gli atti del Catasto fabbricati, redatti con la procedura Docfa, invece, la conservazione digitale viene effettuata direttamente dalle applicazioni informatiche, che gestiscono i documenti firmati digitalmente.


Notiziario Fiscale Numero #22

Detrazione per leasing abitativo: requisiti di età e di reddito alla data della stipula
Sabatini-ter, domande a partire dal 2 maggio
Rateazione debiti tributari: riammissione con versamento entro il 31 maggio 2016
Interessi di mora più bassi dal 15 maggio 2016
Versamenti delle somme dovute a seguito di controlli: chiarimenti dalle Entrate
Agevolazioni Zfu Emilia per sisma e alluvione: i criteri del bonus
Fotovoltaico senza rendita catastale
Catasto digitale al via
Reverse charge su console, tablet Pc e laptop
Fissato il limite di detraibilità per i corsi universitari non statali: Decreto MIUR
Zanetti: dichiarazioni integrative, termini da uniformare

 

Scadenziario – maggio 2016

 

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This