Torna all'elenco

Start up innovative, apertura più semplice con forma digitale e senza notaio

7 Marzo 2016

Con un comunicato stampa di venerdì 19 febbraio, il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato di aver firmato un decreto che introduce la possibilità di costituire una startup innovativa, di cui all’articolo 25 del D.L. n. 179/2012, mediante un modello standard tipizzato con firma digitale, senza la necessità di ricorrere ad un notaio.

Resta ferma, comunque, la possibilità di costituire la start up per atto pubblico. Il comunicato afferma anche che con successivo decreto direttoriale sarà approvato il modello informatico e la modulistica per la trasmissione e iscrizione al Registro delle imprese, direttamente compilabile online.

Gli atti potranno essere redatti direttamente dai soci della startup, oppure avvalendosi dell’Ufficio del Registro delle imprese, che autenticherà le sottoscrizioni e procederà in tempo reale all’iscrizione, permettendo la nascita della società contestualmente all’apposizione dell’ultima firma.


Notiziario Fiscale Numero #20

Bonus Ricerca e Sviluppo: le indicazioni di Confindustria
Telefisco 2016: la data di acquisto dell'immobile per il bonus mobili giovani coppie
Regime forfetario: passaggio dall'ordinario senza sanzioni
Reverse charge esteso a computer e microprocessori
Start up innovative, apertura più semplice con forma digitale e senza notaio
Superammortamento 140% per migliorie su beni di terzi: ok ma a certe condizioni
Comodato ai figli: le nuove Faq dell'IFEL
730/2016: detrazione Irpef spese scuola materna fino a 400 euro
San Marino senza più segreto bancario dal 2017
Detassazione premi di produttività: decreto attuativo in arrivo
Immobili – rettifica della rendita da motivare

Scadenziario – marzo 2016

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This