Torna all'elenco

Indagine sull’Appennino: banda ultra larga lontana e meno giovani

Le piccole imprese rappresentano la spina dorsale del Paese, ma nel nostro Appennino ancora di più. A fronte di questo mancano ancora infrastrutture non solo fisiche ma anche digitali all’altezza e lo spopolamento del territorio fa sì che i giovani siano percentualmente meno rispetto ad altri territori delle due province, mentre per gli anziani vale il discorso opposto. Se si vuole rilanciare l’Appennino occorre partire da questi dati.

Le imprese e gli addetti

Modena conta 18 comuni, pari al 38,3% dei comuni della provincia e al 14,4% dei comuni montani dell’intera regione. Nei comuni montani modenesi le micro-piccole imprese (MPI) sono 5.724 e rappresentano il 99,4% dell’intero tessuto imprenditoriale, nel dettaglio il 95,9% sono micro imprese con meno di 10 addetti e il 3,5% sono piccole imprese con 10-49 addetti. Rispetto ai comuni non montani si osserva un maggior peso delle micro imprese (95,9% comuni montani 3,2 punti in più di quelli non montani) che trova spiegazione anche nella conformità del territorio stesso. Nel territorio montano di Modena lavorano in micro-piccole imprese il 79,7% degli addetti, quota superiore di 13,3 punti rispetto alla quota rilevata nei territori non montani.

A Reggio Emilia i comuni sono 10 comuni, il 23,8% dei comuni della provincia e l’8% dei comuni montani dell’intera regione. Qui le micro-piccole imprese (MPI) sono 3.560 e rappresentano il 99,5% dell’intero tessuto imprenditoriale, nello specifico il 95,7% sono micro imprese con meno di 10 addetti e il 3,9% sono piccole imprese con 10-49 addetti. Anche nella montagna reggiana, come in quella modenese, lavorano in micro-piccole imprese la stragrande maggioranza degli addetti: l’84,9% con una quota superiore di 18,4 punti rispetto alla quota rilevata nei territori non montani.

I driver per sostenere occupazione e famiglie

Tra i driver indispensabili per la ripartenza figura il digitale, a maggior ragione nella fase della difficile ripartenza dalla pandemia. Per permettere a imprese di tutte le dimensioni di poter essere competitive e di poter superare la difficile crisi Covid-19 lo sviluppo delle infrastrutture digitali oggi più che mai ha una rilevanza fondamentale. Un dato tra tutti che ci consente di cogliere il fenomeno è quello relativo alla quota, in regione, di famiglie dei comuni montani con connessione ultra larga a velocità di almeno 30 Mbps (il 57,8%), inferiore di 13,8 punti rispetto ai comuni non montani, mentre al contrario la quota di famiglie con connessione di almeno 100 Mbps si attesta al 43,6% nei territori montani e al 34,2% in quelli non montani. Nella provincia di Modena le famiglie connesse in banda ultra larga a velocita di almeno 30 Mbps sono pari al 17,5%, leggermente inferiore al dato dei comuni reggiani dove la quota sale al 20%. Solo il 7% nelle due province naviga invece a velocità superiore ai 100 Mbps.

La demografia

Infine una considerazione rispetto alla demografia del territorio montano. Al 2019 in quello modenese pesano per il 30,6% gli under 35 (-3,4 punti rispetto all’area non montana) dato simile in quello reggiano, con il 29,7% (-5,4 punti rispetto all’area non montana). A fronte di queste percentuali meritano di essere avanzate alcune riflessioni che riguardano la ripartenza, perché se è vero che la scommessa principale verte sul digitale è anche vero che per vincerla sono necessarie competenze che permettano di sfruttare al meglio tutte le opportunità che scaturiscono dall’introduzione di strumenti altamente tecnologici in azienda, nella pubblica amministrazione e nelle case e risulta più facile che queste competenze siano in possesso della popolazione più giovane.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This