Torna all'elenco

Interessi di mora più bassi dal 15 maggio 2016

6 Maggio 2016

interessi di mora

Con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 27 aprile 2016, è stato rideterminato al ribasso il tasso da applicare su base annua agli interessi di mora, che passano dal 4,88% al 4,13%. La nuova misura si applicherà a partire dal prossimo 15 maggio e riguarderà tutte le somme versate in ritardo a seguito della notifica di una cartella di pagamento.

In sostanza, decorso inutilmente il termine di 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento, sulle somme iscritte a ruolo si applicheranno gli interessi di mora al tasso determinato annualmente che, dal 15 maggio, in funzione del nuovo ricalcolo, è pari al 4,13%. La nuova misura degli interessi, come previsto dall’art. 30 del D.P.R. n. 602/1973, è stata fissata sulla base della media dei tassi bancari attivi che, come comunicato dalla Banca d’Italia, nel 2015 ha registrato una leggera flessione.


Notiziario Fiscale Numero #22

Detrazione per leasing abitativo: requisiti di età e di reddito alla data della stipula
Sabatini-ter, domande a partire dal 2 maggio
Rateazione debiti tributari: riammissione con versamento entro il 31 maggio 2016
Interessi di mora più bassi dal 15 maggio 2016
Versamenti delle somme dovute a seguito di controlli: chiarimenti dalle Entrate
Agevolazioni Zfu Emilia per sisma e alluvione: i criteri del bonus
Fotovoltaico senza rendita catastale
Catasto digitale al via
Reverse charge su console, tablet Pc e laptop
Fissato il limite di detraibilità per i corsi universitari non statali: Decreto MIUR
Zanetti: dichiarazioni integrative, termini da uniformare

 

Scadenziario – maggio 2016

 

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This