Torna all'elenco

Noi Impresa – Dicembre 2014

19 Dicembre 2014

È il momento di cambiare

Editoriale del Segretario Generale Carlo Alberto Rossi
2014 è ormai, e si potrebbe dire fi- nalmente, agli sgoccioli. E' stato un anno pesante, soprattutto perché non ha mantenuto le attese di una ripresa che rischia seriamente di diventare l'emblema di 'Godot', che tutti aspettano ma che non arriva mai. Il 2015 sarà migliore? Peggiore è, quasi, impossibile ma di certo la ripresina (che sembra essere realmente in arrivo) non cambierà nella sostanza lo stato dellecose. Occupazione in frenata, se non in calo (il Jobs Act porterà reali benefici?), fatturati, bene che vada, stabili e utili, quando ci sono, sempre molto striminziti. Il tutto mentre gli scandali segnati dalla corruzione politica (e non solo) continuano a sconcertare, indignare e alzare il livello di nervosismo degli italiani. Da noi si è votato per la Regione e l'auspicio è che il lavoro per il nuovo presidente Bonaccini e per la sua squadra sia proficuo. Da parte nostra non mancherà certamente la collaborazione, ma al tempo stesso saremo vigili e attenti a valutare la nuova amministrazione sui fatti e non sulle (tante) promesse. Il drammatico calo dei votanti dice che la qualità della democrazia, anche nella nostra regione (o, addirittura, soprattutto da noi) non è alta e dalla qualità della vita democratica discendono molte conseguenze. Tra queste la capacità, o meno, di attrarre investimenti dall'estero: non bastano alcune grandi catene commerciali, comunque gradite, perdire che il nostro territorio è tornato ad essere interessante per gli investitori stranieri e se è vero che l'export cresce, grazie spesso a semilavorati comunque non prodotti sul nostro territorio, è anche vero che la domanda interna continua a languire e che la nostra area non è più interessante come un tempo. Eppure non possiamo rimanere fermi, è davvero il momento di cambiare e di trovare nuove soluzioni a problemi che, ormai, durano da sette anni. Cambiare non per una generica voglia di nuovo, ma per rimanere al passo coi tempi e per dare speranza a una terra che è pur sempre ricca, ricchissima, di eccellenze a livello planetario. Chiediamo un cambiamento forte, in ordine a sostenere chi fa impresa, alla politica, scelte coraggiose e urgenti. Noi stessi dobbiamo affrontare le sfide in modo nuovo, affinando strumenti e servizi per gli associati, cosa che non abbiamo mai smesso di fare. Anche Noi Impresa cambia: sotto il profilo grafico, ma soprattutto nel cercare di essere più semplice da sfogliare, per dar modo di trovare le notizie delle Zone e delle categoria con maggiore facilità. Anche i contenuti, gradualmente, saranno più interessanti, con approfondimenti e interviste che nei prossimi mesi metteremo in campo. A tutti gli associati, ai dipendenti, a chilavora nella nostra associazione, alle nostre famiglie i migliori auguri per un buon Natale e un sereno 2015.

In questo numero:

PDF Allegato a fondo pagina

– Le strade promesse da Lupi
– Made In rinviato al 2015
– Ancora in Calo l'occupazione giovanile
– Cosa chiediamo ai comuni
– Sblocca Modena, direzione giusta
– Confartigianato sbarca al tecno Polo
– Scadenze Fiscali gennaio 2015
– Bando a sostegno delle PMI
– Abilitazione al Mercato elettronico MEPA

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    News correlate

    Share This