Torna all'elenco

4.0 e investimenti in impresa: le novità della Legge di Bilancio 2021

La legge di Bilancio per il 2021, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre scorso, ha prorogato e potenziato i crediti di imposta previsti nel piano nazionale ribattezzato “Transizione 4.0” (vedi articolo 1 commi da 1051 a 1067 ndr.) e semplificato l’accesso alla misura di sostegno al credito cosiddetta “Nuova Sabatini“.

Prima di analizzare le due misure nello specifico, è bene sottolineare che per quanto riguarda Transizione 4.0, come anticipato negli ultimi giorni da autorevoli fonti di stampa (il Sole 24 Ore e la Stampa in primis), sarebbe allo studio del governo una revisione del perimetro e della durata dei crediti d’imposta previsti per investimenti in beni strumentali nuovi (ex superammortamento ndr.). Seguiremo gli sviluppi di queste anticipazioni per informarvi non appena possibile.

Bonus Transizione 4.0

La legge di Bilancio per il 2021 proroga come detto il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali, esteso dalla manovra fino al 31 dicembre 2022 (o agli investimenti effettuati fino al 30 giugno 2023, a condizione che entro il 2022 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione). Le nuove regole si applicano agli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020. In particolare:

  • Viene fissato un incremento dal 6 al 10% per il solo 2021;
  • Viene fissato un incremento dal 6 al 15% solo per il 2021, per incremento di lavoro agile;
  • Viene esteso il credito ai beni immateriali non 4.0 con il 10% per investimenti effettuati nel 2021 e al 6% per investimenti effettuati nel 2021 e al 6% per investimenti effettuati nel 2022.

Per i beni strumentali materiali 4.0, o tecnologicamente avanzati (così come elencati nell’allegato A, legge 11 dicembre 2016, n. 232) è riconosciuto un credito d’imposta pari al:

  • 50% del costo per investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • 30% del costo per investimenti compresi tra i 2,5 e 10 milioni di euro;
  • 10% del costo per investimenti superiori a 10 milioni di euro e fino ad un massimo di 20 milioni di euro.

Per ciò che riguarda i beni strumentali immateriali (così come elencati nell’allegato B, legge 11 dicembre 2016, n. 232, integrato dall’articolo 1, comma 32, della legge 27 dicembre 2017, n. 205) è riconosciuto un credito di imposta pari al:

  • 20% per investimenti fino a un milione di euro.

Credito di imposta in R&S

Anche il credito d’imposta in ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica 4.0, transizione ecologica e in altre attività innovative, viene confermato fino al 31 dicembre 2022. La misura del credito spettante, nonché il limite massimo, differenziati a seconda dell’attività, sono stati ridefiniti nel seguente modo:

  • Attività di ricerca e sviluppo: 20% della base di calcolo con limite massimo di 4 milioni di euro;
  • Attività di innovazione tecnologica: 10% della base di calcolo con limite massimo di 2 milioni di euro;
  • Attività di innovazione digitale 4.0 o transizione ecologica: 15% della base di calcolo con limite massimo di 2 milioni di euro;
  • Attività innovative di design e ideazione estetica: 10% della base di calcolo con limite massimo di 2 milioni di euro.

Infine, viene confermato anche il credito d’imposta per la formazione 4.0, che viene esteso fino al 2022 e per cui vengono ampliati i costi ammissibili.

Nuova Sabatini

I commi 95 e 96 dell’articolo 1 intervengono invece sulla cosiddetta “Nuova Sabatini” (articolo 2 del D.L. n. 69/2013), semplificando ulteriormente l’accesso alla misura, estendendo a tutte le domande l’erogazione in un’unica soluzione del contributo statale, finora prevista, a seguito della modifica apportata dal decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020, articolo 39, comma 1), per i soli finanziamenti di importo non superiore a 200mila euro.

La semplificazione e il rifinanziamento per 370 milioni di euro di una delle misure di sostegno al credito più efficaci, è un risultato fortemente cercato dalla nostra associazione.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This