Torna all'elenco

Brexit: lavoro e fisco in attesa di nuove regole

4 Luglio 2016

Dei problemi finanziari e politici non è la sede per trattarne.
sicuramente alcuni aspetti riguardanti il lavoro e il fisco ci competono e dovremo monitorarne gli sviluppi.
ad elencarne alcuni senza la pretesa di essere esaustivi, ma solo per iniziare la discussione.

Importazioni ed esportazioni

Non saranno più considerate operazioni intracomunitarie.
acquisti saranno soggetti a dazi e Iva alla dogana (non più integrazione fatture) e le vendite saranno considerate cessioni all’esportazione

Mobilità dei lavoratori

Il Regno Unito uscendo dalla regole comunitarie potrà elaborare proprie linee guida per regolare i rapporti di lavoro. Le decisioni non saranno più soggette al vaglio della Corte di Giustizia Europea che non avrà più autorità per verificare la compatibilità delle norme del Regno Unito con le regole comunitarie.
le norme che regolano part time – distacchi – somministrazione di lavoro cesseranno di avere effetto

Lavoratori autonomi e professionisti nel Regno Unito

Molti sono i professionisti che lavorano nel regno Unico, la direttiva 2013/55/Ce prevede la libera circolazione ed il riconoscimento dei titoli professionali, pur con la verifica di determinati requisiti. Con la Brexit queste direttive cessano di avere effetto e dovranno essere previste nuove regole e nuove convenzioni.

Studenti nel Regno Unito

Tanti sono gli studenti nel Regno Unito. Gli atenei inglesi hanno assicurato, immediatamente, che per i prossimi due anni non cambierà nulla, ma è allarme per gli studenti che hanno paura di aumenti di tasse e visti. Anche il Progetto Erasmus che interessa migliaia di studenti attende di conoscere le regole dopo il voto.


Notiziario Fiscale Numero #24

Brexit: lavoro e fisco in attesa di nuove regole
Al via la Riforma del Terzo Settore
Definito il trattamento fiscale delle obbligazioni argentine
Via agli incentivi per le rinnovabili: ripescati gli esclusi
In arrivo centomila lettere dall’Agenzia delle Entrate per segnalare possibili anomalie ai cittadini
Riduzioni compensate dei pedaggi autostradali
Fatturazione elettronica tra privati in sperimentazione fino ad ottobre

 

Scadenziario – luglio 2016

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This