Torna all'elenco

Rossi: “Serve chiarezza. In gioco il futuro di imprese e lavoratori”

13 Novembre 2020
“Dpcm, decreti, decreti bis, ordinanze, circolari… e ancora circolari interpretative dei Dpcm e dei decreti e delle ordinanze. Il caos. Troppa confusione in una situazione già molto complicata che poteva essere senz’altro gestita meglio”.
 
La critica all’operato del governo arriva dai vertici della nostra organizzazione. Carlo Alberto Rossi, segretario dell’associazione, è perentorio: “Siamo consapevoli del difficile momento in cui si trova ad operare il governo, nessuno di noi ha mai vissuto nulla di simile, ma ciò non toglie che la pandemia stia portando alla luce tutti i limiti della nostra politica. Da come sono scritti i provvedimenti di urgenza, spesso contraddittori e su cui, a pochi giorni dalla loro promulgazione, sono necessari interventi chiarificatori da parte dello stesso legislatore; al ‘rimpiattino’ tra Stato e Regioni a cui abbiamo assistito nelle ultime settimane. Frutto senz’altro di una pessima riforma, mi riferisco a quella del Titolo V della Costituzione, ma che in questo frangente non può essere giustificabile. È davvero venuto il momento di fare chiarezza”.
 
La principale preoccupazione dell’organizzazione che in provincia di Modena e Reggio Emilia rappresenta circa 11mila imprese, è ribadita dal segretario Rossi. 
 
“Dobbiamo fare i conti con una crisi senza precedenti, con il rischio concreto di assistere alla chiusura di migliaia di attività e la conseguente perdita di occupazione e posti di lavoro. Come verrà affrontata la ripartenza, che sarà lunga e faticosa, se permettiamo che gli eventi ci travolgano? È indispensabile che ai vertici di governo, ma in tutta la Pubblica Amministrazione, si trovi la lucidità per affrontare il momento e ciò che verrà una volta conclusa l’emergenza. Lo chiedono  cittadini ed imprese ed è loro dovuto”.
 
La chiosa finale è per la Licom, la realtà dei commercianti aderenti a Lapam: “Come associazione – conclude Rossi – apprezziamo e sosteniamo i comuni che si stanno adoperando per organizzarsi con piani ad hoc per consentire svolgimento dei mercati evitando assembramenti da un lato e dando ‘ossigeno’ alle imprese da un altro oltre che garantendo un servizio alla cittadinanza”.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This