Torna all'elenco

Expo 2015 – Russia, Kazakhstan e Azerbaijan: incoming di operatori del settore meccanica agricola

In concomitanza con Expo 2015, la Camera di Commercio di Reggio Emilia accoglierà una delegazione di 8 operatori da Russia, Kazakhstan e Azerbaijan appartenenti al settore meccanica agricola il 23 e 24 settembre.
 
PERCHÈ PARTECIPARE: L’area della Federazione Russa e delle due Repubbliche dell’Ex Unione Sovietica in oggetto rappresentano un vasto mercato per le realtà produttive della provincia di Reggio Emilia. 
 

– RUSSIA :L’Italia è il secondo partner commerciale della Russia in Europa (dopo la Germania) e il quarto a livello mondiale. Secondo dati Istat/Eurostat, nel 2013 le esportazioni italiane nella Federazione Russa hanno raggiunto il loro massimo storico, con 10,8 miliardi di Euro mentre, secondo i dati delle Dogane Russe, l’interscambio nella prima metà del 2014 è diminuito del 10,7% rispetto allo stesso periodo del 2013.
l’attenzione sulle importazioni della Federazione Russa, il settore della meccanica si conferma il settore di punta delle esportazioni italiane
’export della nostra provincia con la Russia nel secondo semestre 2014 è in calo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un valore complessivo pari a circa 72,6 milioni di Euro, con un una variazione percentuale di circa -14,4%. 
 
– KAZAKHSTAN: Nei primi 10 mesi del 2014 l’export italiano verso il Kazakhstan ha fatto registrare un recupero (601 milioni di euro, +4,4%) dopo la progressiva diminuzione successiva al picco raggiunto nel 2010-11.
quanto riguarda i Paesi fornitori del Kazakhstan nel periodo gennaio-luglio 2014 l’Italia era all’ottavo posto, occupando una quota di mercato del 2,2%, mentre tra i Paesi clienti si era attestata al quinto, con una quota di mercato del 6,2% (al terzo posto dopo Russia e Cina secondo i dati kazaki).
’export della nostra provincia con il Kazakhstan nel secondo semestre 2014 è in calo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un valore complessivo pari a circa 3,8 milioni di Euro, con un una variazione percentuale di circa -53,4%.

 

– AZERBAIJAN: Tassi di crescita dinamici, ricchezza di fonti energetiche, presenza di un Fondo Sovrano (SOFAZ) con ampie disponibilità di investimento, fanno dell'Azerbaijan un mercato di estremo interesse per le nostre imprese.
’Italia è da sei anni il primo cliente del Paese, con un interscambio pari a circa 6 miliardi di euro nel 2014 (7,2 miliardi nel 2013) – assorbendo il 23% delle esportazioni azere (per un valore pari a 5,4 miliardi di euro), – e rappresenta il suo nono fornitore, per un valore di esportazioni italiane pari a 595 milioni di euro nel 2014, in crescita del 15% rispetto all'anno precedente.
 

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO: Per ogni impresa partecipante verrà organizzata un’agenda di incontri individuali sulla base del matching tra le richieste degli operatori esteri e l’offerta delle imprese del territorio. Le agende definitive degli incontri e ulteriori dettagli organizzativi saranno comunicati ad ogni singola impresa in tempi utili.
Questo il programma di massima:

– 23 settembre 2015: incontri b2b presso la sede camerale di Palazzo Scaruffi, sulla base delle agende individuali;
– 24 settembre 2015: proseguimento degli incontri b2b ed eventuali visite presso le sedi aziendali. 

In ogni caso, tali date verranno confermate soltanto quando sarà disponibile il programma generale definitivo dell’iniziativa.

Inviamo il programma completo degli incoming relativi al suo settore di riferimento.

Per maggiori informazioni e per scaricare il modulo di adesione, potete scaricare:

 
Per ogni ulteriore chiarimento, può rivolgersi a Lapam Confartigianato
Dott. Matteo Bautti,  tel 059/893111 o e-mail estero@lapam.eu

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This