Torna all'elenco

«Furti, pronti a una petizione» ma intanto i furti continuano

10 Novembre 2014

«Furti, pronti a una petizione» L’idea dei residenti di Montebonello durante l’incontro col sindaco
PAVULLO INTANTO I COLPI CONTINUANO: I LADRI SONO ENTRATI NELLA SEDE DELLA LAPAM
alle stelle all’incontro sulla sicurezza che si è tenuto giovedì nella frazione Montebonello di Pavullo. La riunione, promossa dall’associazione ‘Pro-Bontebonello’, ha visto la partecipazione di quasi 150 persone, del sindaco di Pavullo Romano Canovi, del consulente sulla sicurezza del Comune Ronaldo Fornaro, e del comandante della polizia municipale Marullo.

Le reazioni, sia durante la riunione che sui social network, sono state molto dure: l’escalation di furti delle ultime settimane, sta infatti esasperando i cittadini del Frignano che pretendono risposte dalle istituzioni.

«Risposte che non sono state date durante l’incontro»,

commentano dal gruppo di Facebook ‘Sei di Pavullo se’. Siamo molto delusi, ha replicato dopo l’incontro il presidente dell’associazione Pro-Montebonello Gabriele Mezzaqui.

Si è parlato di fantascienza, non di realtà. Come la proposta di utilizzare Whatsapp in caso di furto. E gli anziani? E chi non ha il telefono?.
riferimento è a una delle proposte avanzate dal vicequestore Fornaro in merito alla «creazione di una forma di collegamento tra vicini di casa per lo scambio di informazioni in caso di furto. Un suggerimento che sembra non aver convinto i cittadini, a giudicare dai commenti a dir poco contrariati esplosi ieri sul web.

«Dal canto nostro — ha continuato Mezzaqui —, proporremo come associazione una petizione indirizzata a Comune e Prefetto per chiedere maggiori controlli e l’installazione di telecamere nella frazione, nonché che i sindaci del Frignano facciano fronte comune per chiedere certezza della pena per i colpevoli. Per le telecamere il Comune deve mettere la sua parte, ma se non bastasse le famiglie della zona sono disposte a mettere una quota». Insomma ad autotassarsi. «Porterò davanti al Prefetto, nell’incontro dell’11 novembre a Montese, tutte le istanze sollevate dai cittadini», ha riposto il sindaco Canovi». «L’ennesimo incontro dove l’amministrazione non ha preso impegni», ha replicato, invece, il consigliere comunale Davide Venturelli. Intanto proprio giovedì è stato messo a segno un altro furto a Pavullo, nella sede della Lapam. I carabinieri non hanno individuato segni di effrazione su porte o finestre, ma i dipendenti ieri mattina hanno trovato cassettiere rotte e documenti a terra. Rubate solo le monete dalla macchinetta del caffè e pacchetti di sigarette.

il Resto del Carlino MODENA sab, 8 nov 2014

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This