Torna all'elenco

Michelini: “Targhe Prova sui veicoli, dal Ministero passo indietro opportuno”

31 Maggio 2018

E’ rientrato l’allarme sull’utilizzo delle Targhe Prova sui veicoli già immatricolati che in questi giorni aveva fortemente preoccupato la categoria degli autoriparatori, quando una interpretazione rigorosa aveva di fatto inibito la possibilità per le concessionarie d’auto o i meccanici di utilizzare questo tipo di targhe per esigenze di prova tecnica o legata alla vendita del veicolo.

“E’ con soddisfazione che registriamo la nuova presa di posizione del Ministero dell’Interno che con propria circolare ha ribadito la correttezza di questa prassi ripristinando di fatto la situazione esistente, soprattutto in considerazione della particolare rilevanza di questo fenomeno per i tanti operatori del settore che,nell’esercizio quotidiano della professione, non possono evitaretale utilizzo”. 

Così commenta Daniele Michelini, presidente della categoria Autoriparatori Lapam Confartigianato, sottolineando come, per arrivare a tale risultato, sia stato molto utile e opportunol’intervento tempestivo di Confartigianato presso gli organi competenti.

“Di fatto, dunque – precisa il dirigente Lapam – in attesa della decisione definitiva sulla vicenda delle Targhe di Prova  da parte del Consiglio di Stato, appositamente coinvolto per un parere vincolante, le imprese potranno continuare a operare come hanno sempre fatto, nel rispetto della sicurezza e delle esigenze di servizio alla clientela”.

 

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This