Torna all'elenco

Moda al Futuro, successo per l’iniziativa Lapam-Vallauri a palazzo Pio

6 Maggio 2016

"Questa iniziativa è davvero importante e siamo felici di portarla avanti ormai da otto anni. E’ un modo virtuoso di mettere insieme mondo della scuola e del lavoro". Federico Poletti, presidente Lapam Confartigianato Moda, commenta così la conclusione dell’ottava edizione di ‘Moda al futuro’, il progetto che Lapam e Istituto Vallauri portano avanti con le studentesse e gli studenti di 5^ B e 5^ D, del corso “Tecnico Abbigliamento e Moda”, che si è svolta a palazzo Pio.

Le creazioni sono frutto dell’incontro tra scuola e imprese avvenuto durante il corrente anno scolastico. Dapprima con momenti formativi a scuola, poi proseguito con alcune settimane di stage in azienda durante il quale, affiancati da un tutor della stessa impresa, gli alunni hanno potuto dare sfogo allo loro fantasia creando di sana pianta uno o più abiti che verranno portati in passarella grazie all’impegno e al sostegno di Lapam che da anni ha fatto del rapporto scuola-mondo del lavoro uno dei tratti caratteristici del suo impegno in città. Alla sfilata e alle premiazioni ha presenziato, oltre a insegnanti e preside del Vallauri e ai dirigenti Lapam, anche l’assessore del Comune di Carpi, Simone Morelli.

Il successo è andato a Francesca Simoni, legata all’azienda Twin Set, secondo posto a pari merito per Federica Facchini (Blufin) ed Eleonora Grazia (Daniela Dallavalle – Pretty mode), terza Olivia Saratila (Vallauri).
menzioni per la tecnica sono andate a Margherita Bertani (Studio Marras) e Rabia Farooq (Sintesi fashion Group – Anna Rachele); per la creatività a Ludovica Roncadi (Creazioni 2000), Debora Armillotta (Crea-sì) e Beatrice Forghieri (L.V.P.); per la manualità a Irene Cuoghi (Spruzzi).

Le aziende partecipanti al progetto che hanno accolto le alunne in stage sono state Liu Jo, LVP, Daniela Dallavalle, Severi Silvio, Staff Jersey, Enne Elle, Taglio Golinelli, We Studio, Green-Light, Anna Falck, Creazioni 2000, Fausta Tricot, Confezioni Chicca, Ribelle, Spazio Sei Fashion Group, Crea-Si, Black Diamonds, Spruzzi, Blumarine, Anna Rachele, Maglificio Paten, Marinella Casali, Kadiby, Conf.Midal, Tessitura Roberta, Twin-Set, ETC 2.0, Rosanna & Co, V Studio Group e Cea Maglierie.

“E’ stata una bellissima occasione – ha concluso il presidente Lapam, Erio Luigi Munari – un momento importante che dimostra come sia determinante puntare sui giovani e sulla loro capacità di creare. Come associazione vogliamo continuare a sostenere questi progetti di incontro tra scuola e lavoro”.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This