Torna all'elenco

Nuovo strumento per il controllo del regolare servizio di trasporto conto terzi

21 Gennaio 2016

Verifica la regolarità delle imprese di Autotrasporto

Tramite il sito ilportaledellautomobilista è possibile verificare la regolarità delle imprese di autotrasporto sostituendo di fatto l'obbligo di richiesta del DURC, così come previsto dalla Legge di Stabilità 2015. Le nuove norme introdotte rendono più difficile l’attività a chi opera al di fuori delle regole, grazie ai compiti assegnati all’Albo degli autotrasportatori.

Questo controllo, oltre a verificare il possesso del DURC, verifica anche altre posizioni come l'iscrizione all'Albo degli autotrasportatori, il REN e l'iscrizione alla Camera di Commercio.

Chi necessita di utilizzare un vettore di trasporto conto terzi deve rivolgersi esclusivamente a vettori regolari nel pagamento degli oneri retributivi, previdenziali ed assicurativi.
questo motivo il committente (o il primo vettore, in caso di subvezione), prima di affidare il trasporto, deve verificare che il vettore (o il sub-vettore) sia in regola con i suddetti adempimenti, consultando personalmente la posizione dell'impresa sul portale dell'automobilista.

Il committente che non esegue la verifica di cui sopra risponde in solido con il vettore (nonché con ciascuno degli eventuali sub-vettori), dell’adempimento degli obblighi retributivi, previdenziali e assicurativi legati alle prestazioni ricevute durante la vigenza del contratto di trasporto. Questa responsabilità sussiste per un anno dalla cessazione del contratto di trasporto, e non comprende le eventuali sanzioni amministrative comminate al trasportatore per gli inadempimenti di cui sopra.

Consulta il video per le modalità di iscrizione come cittadino e la procedura per verificare la regolarità dei vettori

 

.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This