Torna all'elenco

Tabaccherie: obbligo comunicazione scorte filtri e cartine entro l’8 gennaio

La Legge di Bilancio per il 2020 ha disposto l’esclusiva di vendita ai tabaccai dei prodotti accessori ai tabacchi da fumo (cartine, cartine arrotolate senza tabacco e i filtri, funzionali al consumo dei trinciati a taglio fino per arrotolare le sigarette) per i quali il Legislatore, già a partire dal 1° gennaio scorso, ha anche fissato un’imposta di consumo.

Cosa cambia per le tabaccherie?

Pertanto, a partire dal 1° gennaio 2020 i tabaccai potranno acquistare solo i prodotti accessori ai tabacchi da fumo, indicati nella tabella di commercializzazione e solo dai soggetti individuati che l'Agenzia dogane e monopoli indicherà sul sito istituzionale. Inoltre, sempre dal 1° gennaio 2020, i tabaccai potranno continuare a vendere le scorte acquistate entro il 31 dicembre 2019 sulle quali non grava imposta di consumo.

Riguardo alla gestione dei prodotti acquistati entro il 31.12.2019 l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha chiarito che entro il prossimo 8 gennaio i tabaccai dovranno comunicare agli Uffici dei Monopoli territorialmente competenti l’inventario delle scorte giacenti.

Si allegano alla presente modello comunicazione scorte e istruzioni operative per la compilazione del modello.

Per maggiori informazioni

Stefano Gelmuzzi – Referente categoria Commercio

contattaci@lapam.eu
893111

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This