Torna all'elenco

Unione dei Comuni del Frignano anno 2015 – apertura bando contributi

6 Ottobre 2015

Anche per l'anno 2015 l’Unione dei Comuni del Frignano, unitamente ai Comuni di Fanano, Fiumalbo, Lama Mocogno, Montecreto, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Riolunato, Serramazzoni e Sestola, ha costituito apposito fondo finalizzato all’abbattimento del tasso di interesse su finanziamenti da attivarsi da parte delle imprese commerciali  e delle imprese artigianali e delle piccole imprese di produzione di beni e servizi del territorio dell’Unione.

Sono usciti i bandi anno 2015 della COMUNITÀ MONTANA DEL FRIGNANO, rivolto alle imprese del territorio del Frignano che svolgono attività sia del COMMERCIO che dell'ARTIGIANATO con scadenza fissata il giorno 20/11/2015

 

                                                                    BANDO IMPRESE ARTIGIANALI E PICCOLE IMPRESE DI PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI

Soggetti ammissibili

Beneficiari: Imprese artigianali e piccole imprese di produzione di beni e servizi aventi sede legale e/o operativa nel territorio dei suddetti Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni del Frignano. Rientrano nella categoria delle piccole imprese di produzione di beni e servizi le imprese in possesso contemporaneamente dei seguenti requisiti: a) occupano meno di 50 dipendenti, b) realizzano un fatturato annuo o, in alternativa, un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro). Per le imprese associate o collegate tali requisiti sono calcolati applicando i criteri definiti dal D.M 18/04/2005. Per l’individuazione dei beneficiari ai fini dell’ammissibilità ai contributi previsti dal presente bando, si fa riferimento all’attività prevalente dell’impresa (classificata secondo i codici Istat ATECO 2007) risultante presso la CCIAA.

 

Criteri per l'attribuzione dei punteggi e la formazione della graduatoria
Criteri relativi alla tipologia di impresa
A) imprese che abbiano effettuato, nei dodici mesi antecedenti la data di presentazione della domanda, assunzioni di personale a tempo indeterminato, o con contratto a termine purché di durata non inferiore a sei mesi, a condizione che le stesse abbiano dato luogo ad un incremento di organico (è prevista la maggiorazione di 1 punto per le imprese che inseriscono in organico una o più persone disabili)  (Punti 11)
B) imprese di nuova costituzione, che abbiano effettuato subentri, che si siano trasferite o che abbiano aperto nuove unità locali nel territorio dei Comuni aderenti al provvedimento nei dodici mesi antecedenti la data del presente bando (Punti 10)
C) imprese giovanili, singole o associate, con i requisiti anagrafici di cui all’art. 1 – comma 2 del DM n. 306/98 (Punti 9)

D) Imprese che si insediano in zone artigianali previste dagli strumenti urbanistici  (Punti 8)
E) imprese femminili (soggetti di cui all’art. 53 – comma 1 lett. a) del D. Lgs. 11/04/2006 n. 198) (Punti 7)
F) altre imprese ( Punti 0)

Criteri relativi alla tipologia di intervento:
1) interventi mirati al risparmio energetico e/o all'utilizzo di energie alternative ( Punti 10)
2) acquisto di macchinari, impianti, arredi, attrezzature (ivi compreso l'acquisto di autocarri per uso aziendale a condizione che abbiano un numero di posti non superiore a tre). E’ inoltre ammesso l’acquisto di altri autoveicoli indipendentemente dal numero dei posti (ivi comprese le autovetture) esclusivamente se gli stessi costituiscono per l’impresa un bene strumentale, essenziale all’esercizio della propria attività  (Punti 8)
3) acquisto, ristrutturazione, ampliamento di immobili strumentali (è prevista la maggiorazione di 1 punto per gli interventi di innovazione tecnologica e per i laboratori di artigianato artistico), nonché spese connesse alla realizzazione e/o al mantenimento di marchi e brevetti  ( Punti 8)
4) interventi mirati al conseguimento della qualità aziendale certificata in conformità alla normativa europea e/o di adeguamento alle norme in materia di sicurezza e ambiente ( Punti 6)
5) ordini e commesse di lavoro e/o acquisto scorte di magazzino, limitatamente ad un importo massimo di 30.000,00)  ( Punti 5)
caso di subentro, qualora non ricorra nessuna delle condizioni di cui ai punti n. 1, 2,3 e n. 4, verrà riconosciuto il punteggio di cui al punto 2.

 

Termini per ammissibilità spese ammissibili e stipula contratti finanziamento
ammessi a contributo a valere sul presente bando gli interventi realizzati  dal 01/02/2015 e ultimati entro e non oltre il 29/02/2016 (per la data di ultimazione si farà riferimento a quella delle relative fatture).
stipula del contratto di finanziamento deve essere effettuata in data non anteriore al 01/02/2015 e non successiva al 30/04/2016.

Condizioni per l'ammissibilità a contributo
Durata massima di rimborso del finanziamento ammissibile a contributo: n. 60 mesi.
Importo minimo ammissibile a contributo : € 10.000,00 per azienda;
Importo massimo ammissibile a contributo: € 60.000,00 per azienda (di cui un importo non superiore a € 30.000,00 per l'intervento di cui al punto 5.
Tasso di riferimento per il calcolo del contributo: il contributo viene calcolato con riferimento al tasso di interesse applicato dall’Istituto di Credito al momento della stipula del contratto di  finanziamento; pertanto, qualora al momento di definizione della graduatoria tale contratto non sia ancora stato stipulato, il contributo sarà calcolato in via presunta e successivamente rideterminato in base al tasso effettivamente applicato.
imprese in possesso dei requisiti previsti dal presente bando possono essere ammesse a beneficiare del contributo anche qualora il finanziamento sia attivato per un importo e/o durata superiore a quelle sopra indicate, fermo restando che in tale ipotesi il contributo verrà calcolato rapportandolo ai parametri massimi specificati.

Entità del contributo

In conto interessi (attualizzato al momento della stipula del contratto di finanziamento): 1,5%, fatta eccezione per le tipologie di imprese di cui alle lettere A) e B) del presente bando, per le quali il contributo è fissato nella misura del 2%.

Modalità e termini per la presentazione delle domande
domande devono essere redatte sul fac-simile allegato ( disponibile sul sito internet:  www.unionefrignano.mo,it ) Le domande, accompagnate da copia di un documento di identità valido del richiedente, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo dell’Unione dei Comuni del Frignano tassativamente, pena l’esclusione, entro il giorno 20/11/2015. Si precisa che per le domande inviate tramite posta non fa fede il timbro postale e che, pertanto, il recapito della domanda rimane ad esclusivo rischio del mittente. Al riguardo l’attestazione è costituita dal timbro di arrivo apposto dall’Ufficio Protocollo. E’ ammessa la presentazione a mezzo fax al n. 0536/23455 (in tal caso fa fede la data impressa sul modulo fax) e a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo pec@cert.unionefrignano.mo.it .

 
 

                                                                                                                          BANDO IMPRESE COMMERCIALI

Soggetti ammissibili

Imprese di commercio in sede fissa, imprese di somministrazione di alimenti e bevande, imprese turistico – ricettive (come riconosciute ai sensi del D. Lgs. 79/2011 e della L.R. Emilia n. 40/2002 e ss.mm.) aventi sede legale e/o operativa nel territorio dei suddetti Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni del Frignano, nonché imprese di commercio ambulante a posteggio fisso con sede nel territorio dei medesimi Comuni e che esercitino la propria attività, tra gli altri, presso mercati all’interno del territorio stesso. Per l’individuazione dei beneficiari ai fini dell’ammissibilità ai contributi previsti dal presente bando, si fa riferimento all’attività prevalente dell’impresa (classificata secondo i codici Istat ATECO 2007) risultante presso la CCIAA.

Criteri per l'attribuzione dei punteggi e la formazione della graduatoria
Criteri relativi alla tipologia di impresa
A) Imprese di nuova costituzione, che abbiano effettuato subentri, che si siano trasferite o che abbiano aperto nuove unità locali nel territorio dei Comuni aderenti al provvedimento nei dodici mesi antecedenti la data del presente bando ( Punti 11)
B) imprese che abbiano effettuato, nei dodici mesi antecedenti la data di presentazione della domanda, assunzioni di personale a tempo indeterminato, o con contratto a termine purché di durata non inferiore a sei mesi, a condizione che le stesse abbiano dato luogo ad un incremento di organico (è prevista la maggiorazione di 1 punto per le imprese che inseriscono in organico una o più
disabili) ( Punti 10)
C) Attività situate nelle frazioni o all'interno dei centri storici (come individuati dai P.R.G.)  ( Punti 9)
D) imprese giovanili, singole o associate, con i requisiti anagrafici di cui all’art. 1 – comma 2 del DM n. 306/98 ( Punti 8)
E) imprese femminili (soggetti di cui all’art. 53 – comma 1 lett. a) del D. Lgs. 11/04/2006 n. 198 ( Punti 7)
F) altre imprese ( Punti 0)

Criteri relativi alla tipologia di intervento:
1) interventi mirati al risparmio energetico e/o all'utilizzo di energie alternative  ( Punti 11)
2) ammodernamento, arredamento, rinnovo dei locali (è prevista la maggiorazione di 1 punto se l’intervento riguarda il rifacimento degli spazi espositivi esterni)  ( Punti 10)
3) acquisto – ristrutturazione – ampliamento di immobili strumentali, nonché spese connesse alla realizzazione e/o al mantenimento di marchi e brevetti (Punti 9)
4) acquisto di macchinari, impianti, attrezzature (ivi compreso l'acquisto di autocarri per uso aziendale a condizione che gli stessi abbiano un numero di posti non superiore a tre) E’ inoltre ammesso l’acquisto di altri autoveicoli indipendentemente dal numero dei posti (ivi comprese le autovetture), esclusivamente se gli stessi costituiscono per l’impresa un bene strumentale, essenziale all’esercizio della propria attività ( Punti 8)
5) adeguamento alle norme in materia di sicurezza e ambiente ( Punti 8)
6) acquisto scorte di magazzino, limitatamente ad un importo massimo di € 25.000,00) ( Punti 6)
caso di subentro, qualora non ricorra nessuna delle condizioni di cui ai punti dal n. 1 al n. 5, verrà riconosciuto il punteggio di cui al punto n. 4.

Termini per ammissibilità spese ammissibili e stipula contratti finanziamento
ammessi a beneficiare del contributo a valere sul presente bando gli interventi realizzati a partire dal 01/02/2015 e ultimati entro e non oltre il 29/02/2016 (per la data di ultimazione si farà riferimento a quella delle relative fatture).
stipula del contratto di finanziamento deve essere effettuata in data non anteriore al 01/02/2015 e non successiva al 30/04/2016.

 

Condizioni per l'ammissibilità a contributo
Durata massima di rimborso del finanziamento ammissibile a contributo: n. 60 mesi.
Importo minimo ammissibile a contributo : € 10.000,00 per azienda;
Importo massimo ammissibile a contributo: € 50.000,00 per azienda (di cui un importo massimo di € 25.000,00 per l'intervento di cui al punto 6).
di riferimento per il calcolo del contributo: il contributo viene calcolato con riferimento al tasso di interesse applicato dall’Istituto di Credito al momento della stipula del contratto di  finanziamento; pertanto, qualora al momento di definizione della graduatoria tale contratto non sia ancora stato stipulato, il contributo sarà calcolato in via presunta e successivamente rideterminato in base al tasso effettivamente applicato. Le imprese in possesso dei requisiti previsti dal presente bando possono essere ammesse a beneficiare del contributo anche qualora il finanziamento sia attivato per un importo e/o durata superiore a quelle sopra indicate, fermo restando che in tale ipotesi il contributo verrà calcolato rapportandolo ai parametri massimi specificati.

 

Entità del contributo

Contributo in conto interessi (attualizzato al momento della stipula del contratto di finanziamento): 1,5%, fatta eccezione per le tipologie di imprese di cui alle lettere A) e B) del presente bando, per le quali il contributo è fissato nella misura del 2%.

 

Modalità e termini per la presentazione delle domande
domande devono essere redatte esclusivamente sul fac-simile allegato al presente bando, (disponibile sito internet : www.unionefrignano.mo.it )
domande, accompagnate da copia di un documento di identità valido del richiedente, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo dell’Unione dei Comuni del Frignano tassativamente, pena  l’esclusione, entro il giorno 20/11/2015. Si precisa che per le domande inviate tramite posta non fa fede il timbro postale e che, pertanto, il recapito della domanda rimane ad esclusivo rischio del mittente. Al riguardo l’attestazione è costituita dal timbro di arrivo apposto dall’Ufficio Protocollo. E’ ammessa la presentazione a mezzo fax al n. 0536/23455 (in tal caso fa fede la data impressa sul modulo fax) e a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo pec@cert.unionefrignano.mo.it .

 

Per maggiori informazioni contattare Secofin – secofin@lapam.eu – tel. 059893204 oppure le Sedi Lapam di appartenenza

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This