Torna all'elenco

Indagine su commercio, pubblici esercizi e servizi

La raccolta di opinioni è avvenuta tramite indagine diretta e sondaggio online (metodologia CAWI – Computer Assisted Web Interviewing). Periodo di rilevazione: 22 settembre – 10 ottobre 2021.

Come è andato il 2020? Come sarà il 2021? – Tra le imprese intervistate due su tre hanno avuto un calo di fatturato nell’anno del Covid, il 2020, mentre il restante terzo ha riscontrato un andamento di esercizio uguale o addirittura migliore del 2019. L’andamento per l’anno in corso, il 2021, è giudicato migliore rispetto all’anno precedente da due imprese su cinque, uguale da un terzo delle imprese e peggiore da una su cinque. Le imprese dei diversi settori sono equamente distribuite tra le varie risposte con l’eccezione dei pubblici esercizi (quali bar, ristoranti, pizzerie, etc.) che in più larga parte segnalano una situazione di difficoltà vissuta durante il 2020. Rispetto ad una analoga indagine condotta tra gli associati nel 2013, anno successivo alla crisi del debito sovrano che colpì l’Italia nel 2011-2012, si nota un maggior numero di imprese in difficoltà (il 61% contro il 53% del 2013) ma una più rapida ripresa nell’anno seguente (il 20% prevede un calo di fatturato nel 2021 rispetto al 49% del 2013).

I prezzi sono cambiati? – I prezzi al pubblico in due casi su tre sono rimasti stabili, principalmente per via della concorrenza fatta dalla grande distribuzione e dalle piattaforme online, oppure come strategia per incrementare il numero di clienti, o per la minor disponibilità a spendere dei clienti stessi. Il restante terzo ha aumentato le tariffe per coprire le maggiori spese dovute a incrementi nei prezzi delle materie prime, dell’energia, del contingentamento anti Covid-19 e per i sempre maggiori costi burocratici.

Si prevedono investimenti? – Il 45% delle imprese ha intenzione di fare investimenti nel corso del 2021 e 2022 per potenziare la propria attività (era solo l’11% nel 2013). Questo evidenzia una forte volontà di reagire, con flessibilità e resilienza, e una visione positiva pronta a scommettere sul futuro della propria attività. I maggiori investimenti sono finalizzati all’acquisto di attrezzature e servizi, alla digitalizzazione e all’acquisto e/o ristrutturazione di immobili. Più limitati gli investimenti in formazione e assunzione di nuovo personale.

Quali sono i problemi più segnalati? – Tra le problematiche maggiormente sentite dalle imprese, quasi la metà lamenta l’alta tassazione, e due su cinque il calo del volume d’affari e l’eccessiva burocrazia. Più limitate le difficoltà a reperire nuovo personale, segnalato dal 14,5% dei rispondenti. L’aumento dell’indebitamento, che si attestava al 10% nel 2013, interessa il 13% delle imprese nel 2021. La difficoltà ad accedere a finanziamenti e la crisi di liquidità interessa il 10% delle imprese, mentre il passaggio generazionale, considerato una delle principali problematiche nel 7% dei casi, sale a oltre il 10% allungando l’orizzonte fino al 2030. Inoltre un ulteriore 10% dei rispondenti ha attualmente superato i 64 anni.

Metodologia: caratteristiche dei rispondenti – Il 48,2% delle imprese intervistate è attivo nel commercio al dettaglio, il 31,3% sono invece pubblici esercizi (bar, ristoranti, hotel, ecc.), mentre il 13,3% opera nel settore dei servizi. L’86,7% delle imprese rispondenti ha un legale rappresentante con un’età tra i 35 e i 64 anni, il 10,8% ha più di 65 anni e il 2,4% ne ha meno di 35. Le imprese del campione sono situate principalmente nei comuni di Modena (29,6%), Carpi (9,9%) e Pavullo (6,2%). Nel 34,9% dei casi l’impresa non ha nessun dipendente, il 49,4% ha da uno a cinque dipendenti e il 15,7% ha più di cinque dipendenti.

Ultime News

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    Share This