Torna all'elenco

Cosa stabilisce l’Ordinanza della Regione Emilia Romagna del 24 luglio

Regione Emilia Romagna ha emanato venerdì 24 luglio (ma non ancora pubblicato sul proprio sito ndr.) un’ordinanza regionale che definisce la distanza minima tra le persone per garantire la loro e altrui sicurezza. Oltre a ciò il provvedimento, in allegato, ridetermina il numero massimo di persone partecipanti alle funzioni religiose
i due principali articoli dell’ordinanza: 

– Il metro di distanziamento imposto da disposizioni e protocolli vigenti in Emilia-Romagna, per il contenimento del contagio da Covid-19 in tutti i contesti sia in spazi al chiuso che all’aperto e caratterizzati da posizioni fisse e prestabilite, è misurato come distanza che intercorre dalle rime buccali (ovvero da bocca a bocca ndr.) dei soggetti interessati;

– Per le celebrazioni che si svolgono all’interno degli edifici religiosi, il numero di partecipanti è determinato dal numero di sedute utilizzabili al fine di garantire il distanziamento tra i partecipanti in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi ma in ogni caso nel limite massimo di 350 persone.

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This