Torna all'elenco

Obbligo di catene a bordo o utilizzo di pneumatici invernali da neve – dettagli e ordinanze

15 Novembre 2015

sei in regola con le dotazioni invernali ?

È scattato l'obbligo di catene a bordo o utilizzo di pneumatici invernali da neve per alcuni tratti stradali di competenza dell'Anas in Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana.

Da  domenica 15 novembre, il provvedimento entrerà in vigore anche in altri tratti della rete stradale e autostradale gestita dall’azienda, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

L’obbligo è segnalato tramite apposita segnaletica verticale e ha validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

Elenco delle strade in gestione Anas divise per regione, soggette all’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo:

Emilia Romagna

Anas: obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

L’Anas ricorda che a partire dal 1° novembre sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade statali maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Nel dettaglio, i tratti interessati sono:

Dal 1° novembre al 30 aprile sulla SS 3bis “Tiberina” (E45), nel tratto compreso tra gli svincoli di Canili (km 162,698) e Sarsina Nord (km 195,000).

Dal 15 novembre al 15 aprile l’obbligo riguarda: 
– la strada statale 45 “di Val di Trebbia”: da Gorreto, nel Comune di Ottone (km 62,100) a Fabiano, nel comune di Rivergaro (km 116,000), in provincia di Piacenza;
– la strada statale 62 “della Cisa”: dal passo della Cisa (km 56,214) alla località La Salita di Fornovo di Taro (km 92,600), in provincia di Parma;
– la strada statale 63 “del Valico del Cerreto”: dal passo del Cerreto (km 35,691) alla località La Bettola (km 92,000), in provincia di Reggio Emilia;
– la strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”: da Faidello (km 91,450) a Pozza di Maranello (km 164,000), in provincia di Modena;
– la strada statale 64 “Porrettana”: da Ponte della Venturina (km 31,110) a Borgonuovo (km 85,020), in provincia di Bologna;
– la strada statale 67 “Tosco Romagnola”: da Osteria Nuova (km 142,269) a Castrocaro Terme (km 180,000), in provincia di Forlì Cesena.

Dal 15 dicembre al 15 marzo l’obbligo riguarda:
– la strada statale 3bis “Tiberina” (E45): da Sarsina (FC) a Ravenna (dal km 195,000 al km 250,565)
– la strada statale 309 Dir “Romea”: intero tratto dalla zona industriale nord di Ravenna (rotatoria località Bassette) allo svincolo A14dir – SS16;
– la strada statale 16 “Adriatica”: dallo svincolo A14dir/SS16 dir allo svincolo di Classe (dal km 147,860 al km 157,860);
– la strada statale 67 “Tosco Romagnola”: dallo svincolo di Classe allo svincolo di via Trieste (dal km 217,277 al km 226,200).

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale, ha validità anche al di fuori dei periodi indicati in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio e riguarda tutti i veicoli a motore, ad esclusione di ciclomotori e motocicli. L’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).

Toscana

Anas: obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

L’Anas ricorda che a partire dal 1° novembre è in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade statali toscane maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Nel dettaglio l’obbligo riguarda:

dal 1° novembre al 30 aprile:
– la strada statale 3bis “Tiberina” (E45), per l’intero tratto regionale tra gli svincoli di San Giustino (km 133,755), al confine con l’Umbria, e Canili (km 168,698), al confine con l’Emilia Romagna, in provincia di Arezzo.

Dal 1° novembre al 15 aprile: 
– la tangenziale Ovest di Siena (SS674) per l’intero tracciato (dal km 0,000 al km 8,300);
– il raccordo autostradale “Siena-Firenze”, per l’intero tracciato (dal km 0,000 al km 56,360);
– il raccordo autostradale “Bettolle-Perugia” per l’intero tratto regionale tra lo svincolo di Bettolle (km 0,000) e lo svincolo di Castiglione del Lago (km 19,110), nelle province di Arezzo e Siena;
– la strada statale 715 “Siena-Bettolle” per l’intero tracciato (dal km 1,480 al km 46,155), in provincia di Siena;
– la strada statale 73 “Senese-Aretina” tra Colonna del Grillo e Palazzo del Pero (dal km 100,487 al km 150,900) e tra Le Ville di Monterchi e San Sepolcro/Innesto E45 (dal km 165,800 al km 178,450);
– la strada statale 73var  tra Palazzo del Pero e Le Ville di Monterchi (dal km 150,900 al km 163,200);
– la strada statale 679 “Raccordo Arezzo-Battifolle” per l’intero tracciato;
– la strada statale 680 “San Zeno-Monte San Savino” per l’intero tracciato.

Dal 15 novembre al 15 aprile:
– la strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”, nel tratto compreso tra La Lima (km 71,000) e Abetone (km 91,450), in provincia di Pistoia;
– la strada statale 62 “della Cisa”, nel tratto compreso tra Pontremoli (km 35,000) e il passo della Cisa (km 56,214), in provincia di Massa Carrara;
– la strada statale 63 “del Valico del Cerreto”, nel tratto compreso tra Fivizzano (km 15,000) e il passo del Cerreto (km 35,691), in provincia di Massa Carrara;
– la strada statale 64 “Porrettana”, nel tratto compreso tra Pistoia (km 0,800) e Ponte della Venturina (km 31,110), in provincia di Pistoia;
– la strada statale 67 “Tosco Romagnola”, nel tratto compreso tra San Bavello (km 122,000) e Osteria Nova (km 142,269), in provincia di Firenze.
– la strada statale 223 “di Paganico” (itinerario E78) nel tratto compreso tra l’uscita di Paganico Nord (km 20,800) e e lo svincolo di Siena Est/Innesto raccordo Siena-Firenze (km 72,330) e relative complanari, nelle province di Siena e Grosseto.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale, ha validità anche al di fuori dei periodi indicati in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio e riguarda tutti i veicoli a motore, ad esclusione di ciclomotori e motocicli.

Valle d’Aosta

Anas: dal 15 ottobre obbligo di catene a bordo  o pneumatici invernali (da neve) sui tratti delle strade statali  a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

Anas comunica che, dal 15 ottobre 2015 fino al 15 aprile 2016, per tutti i veicoli a motore, a esclusione dei ciclomotori a due ruote e dei motocicli, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su tutte le strade statali in gestione al Compartimento della Viabilità per la Valle d’Aosta normalmente esposte al rischio di precipitazioni nevose o alla formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. 

Nel dettaglio, i tratti interessati sono: la strada statale 26 ‘della Valle d`Aosta’, dal km 48,250 (Pont St. Martin) al km 156,360 (La Thuile); la strada statale 26dir ‘della Valle d`Aosta’, dal km 0 (Prè Saint Didier) al km 9,580 (Courmayeur); la strada statale 27 `del Gran San Bernardo`, dal km 4,200 (Aosta) al km 33,910 (Saint Rhemy en Bossess); la strada statale 27 ‘Variante di Gignod’, dal km 0 al km 2,187. 

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. 
’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).

Lombardia

Anas: al via l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (da neve) sui tratti stradali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

Anas comunica che dal 1° novembre 2015, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. In particolare, dal 1° novembre al 30 aprile 2016 l’obbligo sarà in vigore dal km 105,980 (Berzo Demo) al km 118,700 (Edolo) della strada statale 42 "del Tonale e della Mendola", sulla strada statale 591 ‘Cremasca’ dal km 2,200 Grassobbio al km 5,400 in località Zanica e sull’intera estesa della strada statale 39 "dell'Aprica". 

A partire dal 15 novembre 2015 fino al 15 aprile 2016, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale: dal km 0 (Tirano) al 1,700 (confine di Stato) della strada statale 38 dir A  "dello Stelvio"; dal km 0,900 (trivio del Fuentes) al km 106,500 (Bagni Vecchi) della SS38 "dello Stelvio"; dal km 0 (Chiavenna) al km 10 (confine di Stato) della statale 37 "del Maloja"; dal km 96,700 (trivio del Fuentes) al confine di Stato della SS36 "del Lago di Como e dello Spluga"; dal km 0 (Lecco) al km 9,015 (Ballabio) del ‘Raccordo Lecco-Valsassina’.
, l’obbligo sarà in vigore nello stesso periodo anche sulla strada statale 394 “del Verbano Orientale” dal km 3,450 (Varese) al km 10,000 (Gavirate) sulla strada statale 233 “Varesina” dal km 53,850 (Varese) al km 72,116 (confine di Stato), sulla strada statale 344 “di Porto Ceresio” dal km 2,918 (Induno Olona) al km 12,862 (confine di Stato), sulla tangenziale Est di Varese dal km 0,000 (ponte di Vedano) al km 8,810 (innesto SS233) e sulla 301 ‘del Foscagno’ dal km 0,000 (Bormio) al km 36,939 (Livigno).

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. 
’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This