Torna all'elenco

Rientri dall’estero: quando sono obbligatori quarantena e tampone

L’ordinanza regionale del 13 luglio (in allegato ndr.) ha intensificato la sorveglianza sanitaria per coloro che rientrano da determinati paesi (vedi anche DPCM dell’11 giugno 2020 qui).
sostanza i provvedimenti rafforzano l’isolamento fiduciario, la cosiddetta quarantena, per chi rientra o arriva da paesi extra Schengen e da due Paesi dell’Unione Europea: Bulgaria e Romania.

Obbligo di segnalazione all’Azienda sanitaria locale

Oltre al periodo di isolamento fiduciario di 14 giorni, coloro che rientrano da questi Paesi in Emilia Romagna, dovranno segnalarlo all’Azienda Sanitaria Locale (qui i riferimenti dell’AUSL di Modena e qui quelli dell’AUSL di Reggio Emilia). A seguito della segnalazione verrà loro effettuato un tampone naso-faringeo all’inizio della quarantena e, in caso di negatività, entro sette giorni, o comunque entro il termine del periodo di confinamento, un ulteriore tampone a cui seguirà una certificazione di negatività al contagio.

Con l’avvicinarsi del periodo feriale e dei conseguenti spostamenti è possibile verificare in quali Stati la mobilità di persone in entrata e uscita è consentita senza limitazioni e quali rientri dall’estero sono invece interessati dalle procedure descritte, sul sito del Ministero degli Affari Esteri e su quello del Ministero della Salute.

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This