Torna all'elenco

Bando del Comune di Medolla per il sostegno alle imprese del commercio e dei servizi

Il Comune di Medolla promuove l’adozione di misure eccezionali e straordinarie per il sostegno alle imprese commerciali e di servizio a seguito dell’emergenza COVID-19 mediante l’assegnazione di contributi straordinari alle imprese aventi la sede operativa nel comune di Medolla.

Normativa di riferimento

Il riferimento normativo è dato dal DPCM 11/3/2020, che ha previsto le prime sospensioni delle attività commerciali e di servizio e degli indirizzi approvati  con la delibera di Giunta Comunale n. 79 del 27/10/2020. 

Soggetti beneficiari

Sono soggetti beneficiari della presente procedura le imprese che da codice ATECO hanno avuto la sospensione da DPCM 11/3/2020 (e relativi allegati), secondo il principio della prevalenza dell’attività, e nello specifico limitatamente alle seguenti attività a condizione che abbiano la sede operativa nel Comune di Medolla con l’unica eccezione dei commercianti su area pubblica che invece devono avere nel Comune di Medolla la sede legale:
a) Attività commerciali al dettaglio di vicinato (con superficie inferiore ai 150 mq) con esclusione delle imprese che hanno potuto continuare l’attività secondo quanto previsto dal DPCM 11/3/2020 e dai relativi allegati e codici ATECO – es. attività commercio alimentari etc.;
b) Attività inerenti i servizi alla persona (acconciatori, estetisti, calzolai, sarti tattuatori);
c) Noleggio di auto e bus con conducente;
d) Agenzie di viaggio;
e) Agenzie immobiliari e matrimoniali;
f) Fioristi e florovivaisti;
g) Palestre private;
h) Attività di commercio ambulante con sede legale nel comune di Medolla;
i) Guide turistiche;
j) Bar e ristoranti;
k) Rosticcerie/gastronomie/pizzerie al taglio o asporto/pasticcerie/gelaterie;
l) Scuole guida.

Le suddette attività devono avere una sede operativa nel comune di Medolla ad eccezione del commercio ambulante che deve avere la sede legale nel comune di Medolla, essere attive e avere la partita IVA alla data di entrata in vigore del DPCM 11/3/2020 nonché in possesso dei requisiti di legge.

Potrà essere presentata una sola domanda per ciascuna impresa.

Requisiti dei soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo per la presente procedura le imprese individuali, le società (di persona, di capitali, cooperative), i loro consorzi e/o società consortili che al momento dell’entrata in vigore del DPCM del 11/3/2020 svolgevano attività regolarmente autorizzata. 

I soggetti beneficiari devono possedere i seguenti requisiti, al momento della presentazione della domanda di contributo, a pena di inammissibilità della stessa:
a) Essere regolarmente costituiti, essere iscritti al Registro Imprese ed essere attivi alla data di entrata in vigore del DPCM 11/3/2020;
b) Non devono trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo, ovvero in ogni altra procedura concorsuale prevista dalla Legge Fallimentare e da altre leggi speciali, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti;
c) I soci o coloro che ricoprono un incarico all’interno delle imprese non devono essere destinatari di provvedimenti di decadenza, di sospensione o di divieto,  essere stati condannati con sentenza definitiva o, ancorché non definitiva, confermata in grado di appello, per uno dei delitti di cui all’art. 51, comma 3-bis del codice di procedura penale;
d) Di non essere in posizione debitoria nei confronti del comune di Medolla al 31/12/2019.
e) Essere in situazione di regolarità contributiva attestato da DURC regolare o avere in corso un piano rateizzato di rientro;

Quanto riportato nella domanda e nelle dichiarazioni sottoscritte dai soggetti di cui sopra alla data di presentazione della richiesta di contributo, dovrà permanere e sussistere fino alla data di liquidazione dello stesso.

Entità del contributio

Il contributo per la presente iniziativa è assegnato in un’unica soluzione una tantum a fondo perduto e nella misura di quanto risulterà dalla suddivisione dei € 30.000,00 a disposizione per il numero di domande aventi diritto al contributo.

Modalità di presentazione delle domande e scadenze

La domanda di contributo dovrà, a pena di inammissibilità, essere presentata mediante la modulistica allegata (e scaricabile in fondo alla pagina), compilata in ogni sua parte e sottoscritta dal Legale Rappresentante con firma digitale o con firma autografa (ed in questo caso complete dell’allegata copia del documento di identità) e, a pena di esclusione, potrà essere inoltrata a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso e dovrà pervenire
ENTRO LE ORE 12.00 DI MERCOLEDI’ 18 NOVEMBRE 2020 al Protocollo del Comune di Medolla, con le seguenti modalità:
 In formato cartaceo, per posta o consegna diretta, al protocollo del Comune di Medolla, viale Rimembranze n. 19 – 41036 Medolla (MO), con firma in originale del richiedente assieme a copia di documento di riconoscimento;
 Invio tramite posta elettronica certificata (PEC) e con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa o del procuratore appositamente delegato al seguente indirizzo: comunemedolla@cert.comune.medolla.mo.it

Le domande che perverranno oltre le ore 12.00 del 18/11/2020 o con modalità diverse da quelle sopra descritte non verranno ammesse.

Durante l’attività istruttoria delle domande di contributo pervenute, da svolgersi entro 30 giorni dal ricevimento delle stesse, si procederà alla verifica della completezza formale della domanda. Qualora la domanda risulti incompleta o priva di una o più informazioni richieste dalla modulistica, verrà dichiarata inammissibile e archiviata.

Per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni è possibile contattare la sede Lapam Confartigianato di Medolla ai seguenti recapiti: 0535/53217 medolla@lapam.eu

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    News correlate

    Share This