Torna all'elenco

Energia: per le bollette, il garante dà ragione a Confartigianato CEnPI

28 Agosto 2019

Violazione delle norme sulla prescrizione biennale delle bollette segnalata dal CEnPI

L’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) dà ragione a Confartigianato che, su alcune segnalazioni del Consorzio C.En.P.I., aveva scritto ad ARERA e Acquirente Unico per segnalare quella che ritiene una violazione delle norme sulla prescrizione biennale delle bollette previste nella Legge di bilancio 2018 (QE 20/12/18).

Confartigianato ha sottolineato che Enel Energia sta respingendo le istanze delle imprese perché le fatture non avrebbero “i requisiti per la prescrizione del credito poiché non rientrano in ambito le richieste relative a fatture che calcolano oneri diversi dai consumi”. Confartigianato ha quindi invitato l’Autorità “a considerare la portata gravemente lesiva del comportamento sin qui segnalato sui diritti dei clienti finali che, indotti da rigetti arbitrari e sotto la spinta di pressioni di varia natura, sono indotti a versare gli importi prescritti”.

Confartigianato chiede l’intervento di Arera affinché l’operatore rispetti le regole

Ora la risposta di Arera a Confartigianato chiarisce che “poiché la prescrizione – come stabilito dalla legge di bilancio 2018 – ha a oggetto il diritto di credito relativo ai corrispettivi dei contratti ivi previsti, la medesima prescrizione non può che operare a tutte le componenti esposte nelle suddette fatture, siano esse componenti fisse o variabili, a condizione che, ovviamente, la fatturazione o il ricalcolo si riferiscano a periodi risalenti a più di due anni“.


CEnPI: il consorzio energia, è dalla parte di imprese e privati cittadini

Risparmiare sui costi energetici è una questione di competitività, se non di sopravvivenza.
È quello che propone il gruppo di acquisto di Confartigianato, il Consorzio CEnPI, nato per ottenere le migliori tariffe di energia elettrica e gas del libero mercato.

Con CEnPI di Confartigianato il risparmio è certificato

Sia nel 2017 che nel 2018 le aziende in fornitura con CEnPI hanno risparmiato oltre il 10% rispetto alla Maggior Tutela

Sia nel 2017 che nel 2018 le aziende in fornitura con CEnPI hanno risparmiato oltre il 12% rispetto al Prezzo di borsa dell’energia [PUN+6€/MWh]

Il prezzo della materia energia del mercato di Maggior Tutela comprende la Spesa per la Materia Prima Energia ed il Prezzo Perequazione Energia [PE+PPE] relativo ai clienti non domestici. I dati sono pubblicati sul sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente Il prezzo della materia energia del CEnPI comprende la Spesa per la Materia Prima Energia, le Perdite di Rete ed il Costo per la Gestione Operativa [PE+PERDITE+CGO]

Il Prezzo medio PUN+6 comprende le Perdite di Rete ed è calcolato sul Prezzo Medio Per Fasce pubblicato da GME, applicando uno Spread di 6 €/MWh [PERDITE+SPREAD] Il Prezzo Medio Energia è calcolato sul profilo di consumo di un’azienda tipo.

Il consumo di un’azienda tipo risulta distribuito sulle tre fasce come di seguito riportato: -> F1=59% ; -> F2=19% ; -> F3=22%

Come risparmiare subito sulla bolletta?

Dopo aver valutato con attenzione le condizioni, le tariffe e i servizi del tuo contratto attuale, ti potremo proporre un’alternativa più vantaggiosa o più completa, grazie alla forza contrattuale del nostro Gruppo d’acquisto CEnPI, si possono ottenere forti riduzioni dei costi energetici. In più, l’assistenza è gratuita e senza costi aggiuntivi.

Contatta subito energia@lapam.eu oppure chiama lo 059 893 111 per sapere come procedere con la valutazione della tua bolletta, sarai subito ricontattato da un nostro consulente.

    Contatta il consorzio CEnPI


    Compila il modulo per richiedere un preventivo o anche soltanto per avere informazioni più dettagliate, un nostro operatore ti risponderà al più presto
    Per ottenere la verifica della bolletta e scoprire se con CEnPI puoi risparmiare sui costi, avrai bisogno delle ultime due bollette


    Carica qui di seguito le tue ultime due bollette
    Puoi caricare file in formato PDF, JPG o PNG di dimensioni massime 5Mb
    Non caricare "fatture elettroniche"

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This