Torna all'elenco

Credito d’Imposta Credito di imposta per le attività di ricerca e sviluppo

7 Dicembre 2016

CREDITO D'IMPOSTA PER LE STRUTTURE RICETTIVE

Proroga e potenziamento del credito d’imposta a favore delle imprese alberghiere per interventi di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo o finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche. L’agevolazione, incrementata nella misura del 65%, spetta pure per i periodi di imposta 2017 e 2018 ed è estesa agli agriturismo.

Per maggiori informazioni: secofin@lapam.eu

CREDITO DI IMPOSTA PER LE ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO

Modificata la disciplina del credito d’imposta in favore delle imprese che effettuano attività di ricerca e sviluppo. Si prevede che il credito d’imposta sia riconosciuto nella misura unica del 50% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in ricerca e sviluppo realizzati nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015, disponendone, contestualmente, la proroga di un anno (fino al periodo in corso al 31 dicembre 2020).

Ampliato l’ambito di applicazione del bonus, per favorire le attività di ricerca e sviluppo svolte da imprese che operano sul territorio nazionale in base a contratti di committenza con imprese residenti o localizzate in altri Stati membri dell’Unione europea, negli Stati aderenti all’accordo sullo Spazio economico europeo o in Stati inclusi nella white list (Dm 4 settembre 1996).

Prevista, poi, l’ammissibilità al credito d’imposta delle spese relative a tutto il personale impiegato in attività di ricerca e sviluppo, sia altamente qualificato sia tecnico.
da 5 a 20 milioni di euro l’importo massimo del beneficio annuale riconoscibile a ciascun destinatario.

Per maggiori informazioni: secofin@lapam.eu

 

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This