Torna all'elenco

Esenzione IMU terreni agricoli Comuni “montani”

28 Novembre 2014

Perdita dell'esenzione IMU per i terreni agricoli dei comuni considerati “montani”, ulteriore aggravio da contrastare

La soluzione allo studio del Governo sull'IMU per i terreni agricoli dei comuni considerati "montani", che perdono l'esenzione, rappresenta l'ennesimo esempio di aggravio impositivo basato su criteri iniqui. In base al nuovo provvedimento in arrivo, l’esenzione totale dall’Imu sarebbe limitata ai Comuni con altitudine superiore ai 600 metri sul livello del mare, mentre quando l’altitudine è compresa fra i 281 e i 600 metri è prevista l'esenzione Imu solo per i terreni dei coltivatori diretti iscritti alla previdenza agricola e degli imprenditori agricoli professionali. Il decreto attuativo, ora sui tavoli del Ministero dell'Economia, dell'Interno e delle Politiche Agricole e che presto approderà in Gazzetta Ufficiale, taglia così drasticamente l’elenco dei Comuni che l’Istat considera «montani» restringendo gli esentati a 1578 contro i restanti 2568. Ulteriore beffa è poi data dalla precarietà nella definizione dei termini di versamento poiché la soluzione ad ora prospettata sarebbe quella di versare entro il 16 dicembre un conto «provvisorio», da conguagliare il prossimo anno sulla base di parametri più precisi. Il criterio basato sulla mera altitudine è inaccettabile poiché crea evidenti disparità di trattamento tra aziende limitrofe puntando solo ad aumentare il gettito, tra l'altro nel periodo dove si concentra il maggior carico dei pagamenti fiscali. Le imprese agricole sono già fortemente penalizzate dai prezzi di vendita che continuano a stagnare su bassi livelli e dal contestuale aumento dei costi di produzione. Lapam – Agrimprese è impegnata a presentare queste rimostranze per ottenere un ravvedimento, memore di altre proposte passate di redifinizione della qualifica di comuni montani in base all'altitudine territoriale, poi giustamente cassate.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This