Torna all'elenco

Professionisti senza studi di settore forse già dal 2016

8 Febbraio 2016

Sono in arrivo diverse novità fiscali per i lavoratori italiani. E i più fortunati sembrano essere i liberi professionisti che potrebbero, già nel 2016, dire addio ai tanto odiati studi di settore.

Nati per valutare la capacità reale di professionisti, autonomi e imprese di produrre reddito e smascherare eventuali evasori, gli studi di settore sono accusati da anni di essere uno strumenti inutile e dannoso per la valutazione reddituale dei contribuenti.

Il 2016 dovrebbe portare con sé l’abolizione degli studi di settore per tutti i liberi professionisti. I dettagli dell’operazione saranno resi noti dal governo nei prossimi giorni, ma l’intento era già stato chiarito dalla direttiva sugli obiettivi di politica fiscale 2016-2018, pubblicata dal Ministero dell'economia.

Il Ministro Padoan elenca una lista di 8 punti, con altrettanti obiettivi fiscali da raggiungere nel biennio. Tra questi c'è anche l'intenzione di “rivedere gli studi di settore per renderli maggiormente efficaci e massimizzare l’attendibilità delle stime, assicurandone al contempo la semplificazione anche attraverso la riduzione del loro numero”.

È in arrivo quindi un lavoro di semplificazione degli studi di settore che, per i liberi professionisti, dovrebbe comportare molto più dell’abolizione di Gerico, mentre nel quadro complessivo è prevista la riduzione degli studi. Sui dettagli, in attesa di dichiarazioni precise del governo, siamo ancora nel mondo delle scarne anticipazioni, ma le linee di semplificazione degli studi di settore sembrano già tracciate: riduzione dai 204 modelli attuali a circa 170 e abbandono dei 2000 cluster (gruppi omogenei che indicano stime di ricavi e compensi) sostituiti con i cosiddetti MOB, modelli organizzativi di business che dovrebbero semplificare la faccenda.


Notiziario Fiscale Numero #19 – a cura dell'ufficio Fiscale di Lapam Confartigianatio Imprese

Disciplina IMU degli immobili concessi in comodato a parenti: Legge di Stabilità 2016
Esenzione IRAP per medici ospedalieri: Legge di Stabilità 2016
Bonus dispositivi risparmio consumo energetico: Legge di Stabilità 2016
Agenzia delle entrate: Ampliati i termini di accertamento
Imprenditore individuale e estromissione immobile strumentale
Società di capitali: comunicazioni di irregolarità via Pec per l'anno 2013
Professionisti senza studi di settore forse già dal 2016
Immobili destinazione speciale e particolare. L’aggiornamento della rendita catastale elimina l’Imu sugli “imbullonati”
Canone RAI: vecchie regole per gli abbonamenti speciali
Pagamenti in contante ammessi fino a 3mila euro
Legge di stabilità 2016 – Opportunità e Agevolazioni per Imprese e Privati

Scadenziario "fiscale" – febbraio 2016

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This