Torna all'elenco

Imprese e Territorio è online il numero di Maggio/Giugno 2020

I mesi che ci attendono saranno difficili. I dati che arrivano dalle imprese e dai principali osservatori economici sono preoccupanti e le azioni messe in campo sin qui da governo e regioni non hanno sortito l’effetto sperato: in particolare una massiccia dose di semplificazione burocratica e fiscale per far fronte allo shock causato dalla pandemia.

L’Ufficio Studi di Confartigianato ha calcolato che dal 1° marzo al 3 maggio sono state emanate 14 disposizioni legislative alla settimana tra: ordinanze, circolari, direttive, allegati, chiarimenti, linee di indirizzo, protocolli, conferimenti di incarico e decreti, per un totale di 142 provvedimenti.
mole imponente di articoli, commi e sottocommi cui si aggiungono le oltre 400 pagine del cosiddetto “Decreto Rilancio”, la più grande manovra della storia repubblicana.

Nonostante alcuni importanti risultati raggiunti dalla Confederazione come: la ripartenza di tutte le attività economiche entro il 18 maggio (unica eccezione la Campania ndr.), lo spostamento delle scadenze dei versamenti tributari e contributivi al 16 settembre, il parere positivo di ARERA su una riduzione della TARI da parte dei Comuni (leggi qui), i nuovi contributi a fondo perduto e i crediti di imposta per le piccole e medie imprese, molto rimane ancora da fare. 

Proprio per questo proviamo a disegnare alcune direttrici per l’azione associativa che ci attende. 
possiamo infatti permetterci di sprecare i sacrifici compiuti sin qui da imprese, lavoratori e cittadini. Anzi, dobbiamo sfruttare questo momento per valorizzare attraverso la nostra azione, la società in cui viviamo; suggerendo misure e riforme che semplifichino a incoraggino la ripresa. Istituzioni, enti locali e associazioni sono infatti chiamate a condividere e attuare – come suggerisce anche il professor Enzo Rullani nella nostra intervista – decisioni e misure utili alla ripartenza del Paese.
il contributo di tutti. 

Buona lettura!

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This