Torna all'elenco

Proroga comunicazione ENEA per la comunicazione relativa alle ristrutturazioni edilizie

21 Febbraio 2019

trasmissione a ENEA per interventi 2018 prorogata al 1° aprile 2019

Informiamo che hanno prorogato la trasmissione delle comunicazioni ENEA al 1° aprile (sito ENEA)

"ENEA, su mandato del Ministero dello Sviluppo Economico, informa gli utenti che per gli interventi di risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili di energia con data di fine lavori nel 2018 che usufruiscono delle detrazioni fiscali del 50% ex art. 16 bis del DPR 917/86 per le ristrutturazioni edilizie, il termine per la trasmissione dei dati attraverso il sito ristrutturazioni2018.enea.it è prorogato al 01 aprile 2019"


Come previsto dalla Legge di Bilancio 2018 i contribuenti che intendono accedere alla detrazione al 50% per interventi di ristrutturazione edilizia, sono obbligati a trasmettere all’ENEA (l'Agenzia Nazionale sull'efficienza energetica) le informazioni sui lavori effettuati. 
informazioni dovranno essere fornite entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo. Solo per gli interventi la cui data di fine lavori (o di collaudo) è compresa tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018, ilnuovo termine previsto è il 01-04-2019. 

Quali informazioni bisogna comunicare all'Enea?

Gli interventi soggetti all'obbligo di comunicazione riguardano:

Strutture edilizie (riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno; riduzione delle trasmittanze delle strutture opache orizzontali e inclinate – coperture – che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi; riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno),

Infissi (riduzione della trasmittanza dei serramenti comprensivi di infissi che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi), 

Impianti tecnologici (Installazione di collettori solari per la produzione di ACS e/o il riscaldamento degli ambienti; Sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per il riscaldamento degli ambienti -con o senza produzione di ACS- o per la sola produzione di acqua calda per una pluralità di utenze ed eventuale adeguamento dell’impianto; Sostituzione di generatori con generatori di calore ad aria a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto; Pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto; Sistemi ibridi -caldaia a condensazione e pompa di calore- ed eventuale adeguamento dell’impianto; Microcogeneratori (Pe<50kWe); Scaldacqua a pompa di calore; Generatori di calore a biomassa; Installazione di sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati per una pluralità di utenze; Installazione di sistemi di termoregolazione e building automation; Installazione di impianti fotovoltaici), 

Grandi elettrodomestici (forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga, lavatrici – solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 1° gennaio 2017)

Come si effettua la comunicazione?

Il portale per la trasmissione all’ENEA delle informazioni necessarie ad ottenere le detrazioni fiscali del 50% relative agli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati a partire dall’anno 2018 è disponibile all’indirizzo: ristrutturazioni2018.enea.it. (Si precisa che è possibile fare log-in al portale utilizzando le credenziali di accesso delle registrazioni fatte sul portale ENEA della riqualificazione energetica c.d. 65%, per gli anni dal 2010 al 2018 ndr.).

Registrazione e comunicazione possono essere fatte:

– direttamente dal soggetto beneficiario (utente finale che ha pagato l'intervento e che beneficerà della detrazione) o…

– da un intermediario incaricato (installatore, tecnico, amministratore, etc… che compila la dichiarazione per conto di un cliente, di un assistito, di un condominio, etc…)

Dopo la registrazione si procederà con l'inserimento dei dati del beneficiario (persona fisica che beneficierà della detrazione) e l'inserimento dei dati dell'immobile presso cui sono stati realizzati gli interventi, dopodichè occorrerà compilare la scheda descrittiva degli interventi effettuati. A seconda della tipologia di intervento per il quale si sta compilando la comunicazione (nella stessa comunicazione possono essere inseriti più interventi) ci saranno delle tabelle recanti campi a tabulazione obbligatoria a cura dell'utente, campi obbligatori a scelta multipla da un menù a tendina e dati facoltativi, la cui mancata indicazione consentirà comunque una corretta trasmissione della comunicazione. 

(Qui la guida rapida dell'Enea per la trasmissione dei dati)

Per maggiori informazioni 

Letizia Budri
sindacale 
letizia.budri@lapam.eu
89 3111

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This