Torna all'elenco

Si avvicina il “semaforo verde” per il recupero delle “spese non documentate” nell’Autotrasporto

27 Luglio 2015

Si apre uno spiraglio nel braccio di ferro tra Governo e Autotrasporto sul taglio delle ‘spese non documentate’ e su alcune delle principali problematiche del settore.

Dopo aver valutato negativamente l’operato dell’Esecutivo nei confronti della categoria, Confartigianato Trasporti, attualmente alla guida di Unatras, e le altre associazioni del comparto, si sono nuovamente incontrate ieri sera con i vertici del Ministero del Trasporti.

Al termine di una riunione-fiume che si è protratta fino a tarda serata, i tecnici ministeriali hanno aperto alla possibilità di ridimensionare il taglio alle spese non documentate, effettuato dal Governo ai primi di luglio, attraverso uno spostamento di fondi da altri capitoli delle risorse destinate al settore.

Entro la settimana il Capo di Gabinetto, Mauro Bonaretti, si è impegnato a trasmettere alle Associazioni il ricalcolo relativo agli importi che le imprese soggette agli studi di settore potranno portare in detrazione entro il prossimo 20 agosto.

Nel corso dell’incontro i tecnici ministeriali hanno presentato i documenti finali dei tavoli tecnici dedicati al settore, che saranno valutati nei prossimi giorni da Confartigianato Trasporti.

Tra gli altri temi trattati nel corso dell’incontro, a cui ha partecipato il Sottosegretario ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro, le nuove regole per il contrasto del fenomeno del Cabotaggio abusivo, il ripristino dell’Ecobonus dal 2016, il capitolo Sistri, con la sospensione delle sanzioni per mancati pagamenti, e la ricerca di soluzioni per il caos in cui versano le sedi provinciali della Motorizzazione Civile.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    News correlate

    Share This