Torna all'elenco

Bilancio del Capitale Intellettuale 2018

La Gestione del Valore edizione 2018

Una presenza diffusa, in cui la sapienza artigiana e delle piccole imprese si fonde con la cultura del territorio. Un modo di fare impresa italiano, che sa guardare avanti, alle nuove sfide del digitale e dei nuovi mercati. Questa è la realtà che Lapam rappresenta e assiste ogni giorno.

Finalità e struttura
del Bilancio del Capitale Intellettuale

Il Bilancio del Capitale Intellettuale costituisce un valido strumento di gestione e rappresenta un efficace mezzo di comunicazione verso le persone che lavorano nell’organizzazione e verso tutti i portatori di interesse a favore dei quali Lapam genera valore.

Introduzione del Presidente Gilberto Luppi

È davvero un onore per me introdurre per la seconda volta questo bilancio del capitale intellettuale, motore della nostra associazione. Questo 2018, è stato caratterizzato da grande impegno associativo ed ha coinciso con il mio primo anno di Presidenza. Lapam Confartigianato ha consolidato la propria posizione nel mondo economico giocando un ruolo di primo piano. Non è un caso che nel rinnovo degli organi camerali della provincia di Modena, siamo andati a ricoprire un ruolo strategico come la vice presidenza della Camera di Commercio.

Le azioni a sostegno dell’economia locale e delle 15 categorie da noi rappresentate, sono state molte e diverse. Anche quest’anno sono stati molti gli eventi di categoria, trasversali, seminari, corsi di formazione organizzati dall’Associazione: 79 eventi cui hanno partecipato 2299 aziende di cui oltre il 30% non associate. Questa grande presenza di imprese non associate dimostra che si tratta di eventi utili ed efficaci, in grado di soddisfare il reale interesse degli imprenditori. In questo conteggio non sono inclusi i 16 incontri sulla fatturazione elettronica, organizzati capillarmente su tutto il territorio di Modena e Reggio Emilia. Questi eventi hanno visto la partecipazione di 1707 aziende che si sono affidate alla professionalità di Lapam per fare chiarezza su un tema che inizialmente ha davvero spaventato e messo alla prova noi imprenditori.

Oltre al grande impegno profuso nell’organizzazione di molteplici eventi, l’associazione non ha perso di vista l’attività di rappresentanza sindacale, finalità prima dell’Associazione. Importanti sono stati i momenti in cui ci siamo fatti portatori delle istanze dei nostri associati: dalla battaglia contro lo stop ai diesel euro 4, che ha ottenuto esiti positivi per il comune di Modena, all’incontro di approfondimento dedicato alle Autonomie regionali differenziate. Un dibattito su un tema caldo e di interesse per l’Associazione, moderato dal giornalista de il Sole 24 Ore, Gianni Trovati, che ha visto la partecipazione del Presidente di Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini e dell’assessore alle autonomie di regione Lombardia, Stefano Bruno Galli. Attenzione particolare è stata dedicata al nostro territorio e alle aree produttive artigianali. Con le video inchieste realizzate sul villaggio artigiano di Spezzano e sulle valli del Dolo e del Dragone abbiamo indagato le problematiche e le esigenze di queste zone sotto il profilo fiscale, demografico e infrastrutturale, nell’ottica della promozione del territorio. Il tema della infrastrutture ci ha poi visto impegnati in alcune battaglie a livello più ampio con la partecipazione alla manifestazione organizzata a livello nazionale da Confartigianato e con un lavoro di lobby con enti ed istituzioni.

Altro grande traguardo del 2018, che continuerà ad essere una sfida nel 2019, è il potenziamento dell’attività nelle scuole attraverso il progetto Fare Futuro. Un obiettivo fondamentale per trasmettere la cultura del lavoro autonomo, mission dell’Associazione, e favorire l’orientamento professionale dei più giovani, facilitando il loro inserimento consapevole nel mercato del lavoro.

La sfida, anche per il 2019, è quella di continuare a essere ricettivi alle esigenze e alle domande delle imprese che hanno partecipato ai numerosi eventi, con l’obiettivo di migliorare sempre di più e potenziare l’efficacia dell’attività di rappresentanza per un reale beneficio della fitta rete di micro, piccole e medie imprese che, proprio per questo, si sono affidate all’Associazione e, di conseguenza, del territorio in cui viviamo.

Introduzione del Segretario generale Carlo Alberto Rossi

Cambiamento è ormai una parola superata. È difficile segnare i confini netti tra una situazione di partenza e una di arrivo: la realtà, con tutto ciò che comprende, è magmatica e in continua evoluzione, interessata da infiniti stravolgimenti e da alcuni grandi salti evolutivi. Il 2018 è stato un anno di preparazione a uno di questi balzi in avanti che ha avuto come effetto la fatturazione elettronica. In questo campo abbiamo sempre agito in maniera lungimirante assecondando e accompagnando il flusso imprescindibile del digitale. I nostri interventi in questo senso non sono stati guidati dal principio del causa-effetto ma si sono fondati ancora una volta sull’anima di Lapam ovvero gli associati, i grandi, medi e piccoli imprenditori, e le loro esigenze.

Nel Convegno degli Imprenditori di maggio è emersa la necessità di indagare il reale valore d’uso nella digitalizzazione dei processi. I suggerimenti affiorati in questa sede sono stati utili e necessari per l’orientamento dell’attività dell’associazione. Infatti, un grande stravolgimento che proviene dall’esterno implica uno stravolgimento interno e strutturale rispondente a nuove esigenze. Proprio di questo, infatti, si è discusso lo scorso ottobre nella Conferenza Organizzativa dei Funzionari che ha portato alla nascita di due nuove aree, Soluzioni Digitali e Consulenza Strategica d’impresa in affiancamento ai settori più tradizionali. Grazie alla digitalizzazione è possibile raccogliere tutta una serie di dati che, analizzati in un percorso di consulenza, sono imprescindibili per lo sviluppo aziendale. I benefici apportati dal digitale hanno portato frutto anche nell’attività dell’area sindacale e comunicazione: grazie ai social e ad un uso più efficace del web siamo riusciti a mettere a punto una comunicazione più incisiva, in grado di recepire esigenze delle imprese e di rispondere con iniziative sia di categoria, sia trasversali, sempre maggiori e di alto livello.

Nel 2019 celebreremo il 60° anniversario di Lapam. Lo slogan “Dal boom economico all’era digitale” riflette l’evoluzione non solo della nostra economia e del modo di lavorare, ma anche della nostra quotidianità. Nell’ottica di evoluzione continua è fondamentale il tema della formazione mirata, possibile solo grazie a una precedente attività di mappatura e pianificazione. Questo aspetto sarà una delle sfide del 2019 e vedrà coinvolta tutta la struttura a 360 gradi.

Il prossimo anno sarà urgente e necessario l’approfondimento del tema dell’economia circolare. La crisi climatica in cui ci troviamo è evidente ed è un dovere farsene carico. Le proposte politiche non sono all’altezza della gravità del problema, ancora una volta è compito degli imprenditori agire attivamente per rivoluzionare il modello di business, i sistemi e i processi alla base della loro attività, in risposta a un cliente che dovrebbe essere sempre più educato e sensibile, innescando un circolo virtuoso che veda tutti coinvolti nel far fronte ad un’emergenza che non può non essere una priorità.

La Gestione del Valore
Bilancio del Capitale Intellettuale 2018

Precedenti edizioni

Bilancio Intangibile 2020
Bilancio del Capitale Intellettuale 2020

La Gestione del Valore edizione 2020 “Non si presta mai attenzione a ciò che è stato fatto; si vede soltanto ciò che resta da fare.”…

Bilancio Intangibile 2019
Bilancio del Capitale Intellettuale 2019

La Gestione del Valore edizione 2019 “La nostra meta non è mai un luogo, ma piuttosto un nuovo modo di vedere le cose.” Henry Miller…

Bilancio Intangibile 2018
Bilancio del Capitale Intellettuale 2018

La Gestione del Valore edizione 2018 Una presenza diffusa, in cui la sapienza artigiana e delle piccole imprese si fonde con la cultura del territorio….

Bilancio Intangibile 2017
Bilancio del Capitale Intellettuale 2017

La Gestione del Valore edizione 2017 Modena e Reggio Emilia, provincie adiacenti nel cuore dell’Emilia Romagna sono sempre state ricche di storia umana, fatta da…

Bilancio Intangibile 2016
Bilancio del Capitale Intellettuale 2016

La Gestione del Valore edizione 2016 Anche l’albero più grande, nasce da un piccolo seme. Finalità e strutturadel Bilancio del Capitale Intellettuale Il Bilancio del Capitale…

Bilancio Intangibile 2015
Bilancio del Capitale Intellettuale 2015

La Gestione del Valore edizione 2015 Le tre regole di lavoro: esci dalla confusione, trova semplicità, dalla discordia trova armonia. Nel pieno delle difficoltà, risiede…

Bilancio Intangibile 2014
Bilancio del Capitale Intellettuale 2014

La Gestione del Valore edizione 2014 Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli….

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate